Le esportazioni tedesche verso la Cina sono crollate

Al: 21 giugno 2024 alle 11:55

Le esportazioni verso i paesi al di fuori dell’Unione Europea sono diminuite drasticamente a maggio. La ragione principale di ciò è il calo della domanda proveniente dalla Cina. Il paese non è più il partner commerciale più importante.

Nel contesto della disputa commerciale con la Cina, che non riguarda solo le automobili, le esportazioni tedesche verso la Repubblica popolare cinese sono crollate. A maggio le esportazioni sono diminuite del 14,0% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso, attestandosi a 7,5 miliardi di euro, ha reso noto oggi l'Ufficio federale di statistica. Nel complesso, le esportazioni verso i paesi extra-UE sono diminuite drasticamente.

La Cina non è più il partner commerciale più importante

Gli economisti vedono diverse ragioni per la debolezza delle imprese cinesi. La Repubblica popolare ora produce prodotti di alta qualità che prima importava dalla Germania. Anche le aziende tedesche producono sempre più localmente. Le tensioni politiche, come la disputa su Taiwan, rivendicata dalla Cina, potrebbero rafforzare questa tendenza.

In questo contesto, la Cina non è più il partner commerciale più importante della Germania. Nel 2023, la Repubblica popolare cinese rimane al primo posto per l’ottavo anno consecutivo con un volume di scambi di circa 253 miliardi di euro, ma è di poco davanti agli Stati Uniti. Ora nel primo trimestre gli Stati Uniti hanno superato la Repubblica popolare nello scambio di merci.

È anche possibile che le relazioni con la Cina possano deteriorarsi ulteriormente. Considerate le forti tensioni commerciali tra la Repubblica popolare cinese e l'Unione europea a causa delle tariffe punitive previste sui veicoli elettrici cinesi, il ministro federale dell'economia Robert Habeck non si aspetta una soluzione del conflitto durante il suo viaggio in Cina. “Non vediamo grandi opportunità lì”, ha detto il politico verde a Paju, in Corea del Sud, la prima tappa del suo tour nell'Asia orientale. “Si può escludere che il conflitto venga risolto in Cina.”

READ  Testimone al processo Netanyahu muore in un incidente aereo

Nel complesso, le esportazioni verso i paesi terzi sono diminuite drasticamente

Nel complesso, secondo i dati preliminari dell'Ufficio federale di statistica, le esportazioni dalla Germania verso i paesi extra-UE sono diminuite drasticamente. Nel mese di maggio le esportazioni sono ammontate a 58,6 miliardi di euro, in calo del 6,4% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso. Il commercio con i cosiddetti paesi terzi copre quasi la metà di tutte le esportazioni tedesche.

Gli Stati Uniti rimangono il più importante acquirente di prodotti “Made in Germany” con un valore di 13,0 miliardi di euro – un aumento del 4,1% su base annua. Le esportazioni verso la Gran Bretagna sono invece diminuite dell’1,7%, raggiungendo i 6,3 miliardi.

Tra i partner commerciali più importanti della Germania al di fuori dell'Unione Europea, la Svizzera si colloca al quarto posto con 5,6 miliardi di euro, seguita dalla Turchia con 2,2 miliardi di euro e dalla Corea del Sud e dal Giappone con 1,5 miliardi di euro ciascuno. Anche le esportazioni verso la Turchia e il Giappone sono diminuite drasticamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto