L’arricchimento dell’uranio procede: l’Iran annuncia violazioni dell’accordo nucleare

L’arricchimento dell’uranio sta progredendo
L’Iran annuncia violazioni dell’accordo nucleare

L’Iran vuole continuare a violare l’accordo nucleare del 2015 e ad arricchire l’uranio. Il paese è lungi dall’essere in grado di usarlo per costruire armi nucleari. Tuttavia, è probabile che l’annuncio causi un mal di testa al presidente eletto degli Stati Uniti Joe Biden.

Secondo l’Agenzia internazionale per l’energia atomica, l’Organizzazione internazionale per l’energia atomica, l’Iran ha annunciato altre violazioni dell’accordo nucleare internazionale. Il paese ha annunciato in una lettera la sua intenzione di arricchire l’uranio fino al 20%, secondo l’Agenzia internazionale per l’energia atomica. “Nel messaggio dell’Iran all’agenzia (…) non ha specificato quando si svolgerà l’attività di arricchimento”, ha detto l’Agenzia internazionale per l’energia atomica.

Questo passaggio è l’ultimo di diverse dichiarazioni dell’Iran all’Agenzia internazionale per l’energia atomica in cui si afferma che l’Iran intende continuare a violare l’accordo, che ha violato dal 2019, in rappresaglia per il ritiro di Washington dall’accordo e la reimposizione delle sanzioni statunitensi a Teheran. L’annuncio è arrivato da una legge approvata dal parlamento iraniano il mese scorso in risposta all’uccisione del miglior scienziato nucleare del paese. Teheran incolpa Israele per l’omicidio.

Arricchimento finora solo il 4,5 per cento

“L’Iran ha informato l’agenzia che l’Agenzia iraniana per l’energia atomica sta progettando di produrre fino al 20 per cento di uranio a basso arricchimento nell’impianto di arricchimento del carburante di Fordow”, ha detto l’agenzia in un comunicato. Fordow è stato costruito su una montagna apparentemente per proteggerlo dagli attacchi aerei, e l’accordo nucleare del 2015 non consente la fertilizzazione lì.

L’accordo del 2015 afferma che l’Iran può arricchire l’uranio, fino a un massimo del 3,67%. Tuttavia, dopo che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha rescisso unilateralmente l’accordo – anche contro la volontà delle parti contraenti europee – l’Iran ha iniziato a revocare gradualmente i suoi impegni dal 2019 e ad arricchire l’uranio al 4,5 per cento. L’uranio utilizzato per fabbricare le armi deve essere arricchito al 90%.

Prima della firma dell’accordo nucleare, l’Iran aveva raggiunto il 20%. Lo scopo dell’accordo è impedire all’Iran di acquisire armi nucleari. L’intelligence statunitense e l’Agenzia internazionale per l’energia atomica ritengono che l’Iran abbia un programma di armi nucleari segreto e coordinato che è stato chiuso nel 2003. L’Iran nega di averlo mai avuto, e l’Iran ha costantemente negato le accuse secondo cui sta segretamente cercando armi nucleari. L’attuale mossa iraniana potrebbe complicare gli sforzi del presidente eletto degli Stati Uniti Joe Biden per rientrare nell’accordo nucleare.

READ  La Svizzera chiude i locali da un mese e ora i cantoni smettono di sciare. Contabilizzazione dei contagi in Germania: 33.777 Primo ministro slovacco positivo

Liberatore Esposito

"Appassionato di birra. Evangelista di zombi. Appassionato di cultura pop impenitente. Scrittore incurabile. Introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *