L’AfD vuole impedire l’espulsione dal Partito dell’Identità


Esclusivo

Al: 24 giugno 2024 alle 10:17

I disaccordi sul principale candidato europeo sono già costati all'AfD la sua appartenenza alla fazione identitaria del Parlamento europeo. Adesso il partito dell’Alternativa per la Germania vuole separarsi completamente dal partito europeo.

Il comitato esecutivo federale dell'AfD ha deciso questa mattina all'unanimità di raccomandare al congresso del partito, che si terrà alla fine della prossima settimana, di lasciare il partito europeo “Identità e Democrazia”. Questo ho imparato ARD Capital Studio Dagli assessorati consiliari. Anche l'AfD vorrebbe impedire l'imminente espulsione.

La fazione legata al Partito Identità al Parlamento europeo si era già staccata dalla delegazione AfD settimane fa. Il motivo sono le insensate dichiarazioni del candidato dell’AfD alle elezioni europee Maximilian Krah sulle SS nazionalsocialiste.

NO riavvicinamento Dopo le elezioni europee

L’AfD ha aderito al Partito dell’Identità solo un anno fa. Secondo la decisione odierna del consiglio di amministrazione del partito, è stata considerata “una piattaforma adeguata per rafforzare la comunicazione con i partiti europei fratelli dell'AfD”. L’obiettivo ora è muoversi in modo indipendente e definire il corso dell’Europa per promuovere i nostri interessi. “Ciò richiede partner che rispettino e condividano i nostri interessi”.

Nei giorni successivi alle elezioni, l’AfD aveva sperato invano in un riavvicinamento con la fazione ID al Parlamento europeo, escludendo così Krahe dalla sua delegazione presso l’UE. Ma la destra ha respinto l'appello del partito Alternativa per la Germania.

Da allora, c’è stata una significativa insoddisfazione all’interno del partito per il fatto che a questi ex partner europei fosse stato permesso di interferire troppo negli affari interni. A Bruxelles l’AfD sta attualmente cercando di formare una nuova fazione con altri partiti di destra.

READ  Coronavirus nel mondo: contagi, aggiornamenti e tutte le novità sulla situazione

Molti potenziali nuovi partner

La settimana scorsa il portale di notizie Euractiv ha riferito che i membri di tale gruppo potrebbero provenire principalmente dai firmatari della cosiddetta Dichiarazione Sophia. Il partito bulgaro Vazrajdhani ha lanciato questo manifesto nell’aprile 2024 per chiedere, tra le altre cose, negoziati di pace sulla guerra della Russia contro l’Ucraina e la fine della presunta “burocrazia dilagante” dell’UE.

Pertanto, i potenziali nuovi partner dell’AfD includono: Se Acabó La Fiesta (SALF, “La festa è finita”) dalla Spagna, SOS Romania, Hnutie Republika (Movimento repubblicano) slovacco, NIKH dalla Grecia e Mi Hazank Mozgalom (La nostra patria). Ungheria. e la Konfederacja polacca o la sua sorella più estrema, la Ruch Narodowy. Secondo Spiegel, la nuova fazione può essere chiamata “Sovereigns”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto