L'ADAC prevede ingorghi nel fine settimana a causa del vertice del G7

L'ADAC prevede ingorghi verso l'Italia alla fine della settimana.Foto: imago/Michael Christen

Mobilità e trasporti

Annika Danielmeyer

Da giovedì a sabato i capi di Stato e di governo di sette importanti paesi industrializzati si incontreranno e terranno il loro vertice annuale. Il vertice del G7 si terrà quest’anno in Puglia, in Italia. Questo evento non si svolge solo in una famosa zona di vacanza, ma cade anche durante la stagione dei viaggi estivi.

I vacanzieri in Italia risentiranno in un modo o nell'altro degli effetti del vertice del G7. Chi partirà in macchina per l'Italia nei giorni circostanti il ​​vertice probabilmente dovrà pazientare.

Autostrada del Brennero: l'ADAC prevede ingorghi nel fine settimana

A causa del vertice del G7, l’Italia ha rafforzato i controlli alle frontiere, comprese le strade. L'accordo di Schengen è sospeso dal 5 giugno e forse fino al 18 di questo mese.

Il risultato: ingorghi.

Archivio - 3 giugno 2020, Italia, Brennero: Un'auto che attraversa il confine italo-austriaco.  (All'agenzia di stampa tedesca:

L'ADAC prevede ingorghi, soprattutto al Brennero.Foto: DPA/Karl Josef Hildenbrand

I viaggiatori dovrebbero essere preparati a lunghi tempi di attesa, soprattutto sul Brennero, che collega la Germania e l’Austria all’Italia e che molti viaggiatori devono superare se vogliono andare in vacanza in Italia.

IL Adak Si prevedono ingorghi sulle autostrade, soprattutto nel prossimo fine settimana. Si dice che dovresti “pianificare più tempo”. Secondo l'ADAC il rischio di ingorghi è particolarmente elevato nel fine settimana del 14-16 giugno.

Gli automobilisti restano bloccati nel traffico al Brennero per due ore e mezza

Secondo quanto riferito, i controlli alle frontiere hanno già causato enormi problemi al traffico sull'autostrada del Brennero A13 lo scorso fine settimana ORF. Gli automobilisti sarebbero rimasti bloccati nel traffico anche per due ore e mezza. Sabato pomeriggio si sarebbero verificati ingorghi dal confine a Matrei.

READ  L’ala del mulino a vento del famoso Moulin Rouge di Parigi è crollata e il motivo non è chiaro

Anche sulla Brennerstrasse gli automobilisti dovevano pazientare. Il traffico qui era intenso e il viaggio durò un'ora in più.

Chi vuole evitare gli ingorghi deve affrontare un'altra sfida. Durante l'alta stagione turistica nel Tirolo austriaco vige il divieto per i cittadini di circolare nel traffico, avverte l'ADAC. Attraverso questo regolamento, l'Austria vuole proteggere i residenti delle strade alternative congestionate dal traffico turistico intenso.

La Polizia Stradale consiglia alle persone di evitare viaggi non essenziali. Una cosa è chiara: i controlli alle frontiere devono essere presi in considerazione quando si pianifica il viaggio a causa del rischio di ingorghi. I viaggiatori dovrebbero anche ricordarsi di mettere in valigia i loro passaporti.

Watson è ora su WhatsApp

Adesso su Whatsapp e Instagram: aggiorna il tuo Watson! Ci prenderemo cura di te Qui su WhatsApp Con i punti salienti di Watson di oggi. Solo una volta al giorno: niente spam, niente bla, solo sette link. una promessa! Preferisci essere aggiornato su Instagram? Qui Puoi trovare il nostro canale di streaming.

Ci sono anche controlli alle frontiere via mare in Italia a causa del vertice del G7. Vengono effettuati controlli anche sui treni, ma si prevede che i tempi di attesa, intorno ai dieci minuti, saranno molto più brevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto