La Svizzera dice no alle aziende responsabili della criminalità ambientale e dei diritti umani

IL REFERENDUM ERA

Gran parte della Svizzera tedesca si è espressa contro le grandi città, un “no” prevalente anche nel Vallese, un cantone franco-tedesco

Lina Terlitsy

Manifesto della campagna referendaria, fallita oggi in Svizzera

Gran parte della Svizzera tedesca si è espressa contro le grandi città, un “no” prevalente anche nel Vallese, un cantone franco-tedesco

3 ‘lettura

In Svizzera sono state discusse più di due iniziative e l’opinione pubblica svizzera è divisa non tanto sugli obiettivi principali quanto sul percorso specifico della loro attuazione. Né l’iniziativa per norme più severe sulla responsabilità delle imprese in materia di diritti umani e ambiente, né l’iniziativa per vietare il finanziamento dei produttori di materiale militare non ha ricevuto il consenso della maggior parte dei 26 cantoni svizzeri, che è necessario se, come questi due casi sulle modifiche alla Costituzione federale.

Dove no

Nel pomeriggio, quando il conteggio dei voti era quasi completo, il rifiuto è stato evidente a livello cantonale. Per quanto riguarda l’iniziativa “Per le imprese responsabili – tutelare le persone e l’ambiente”, in 15 cantoni è già emersa la prevalenza del “no” e il “sì” solo in 9 cantoni (Ginevra, Vaud, Friburgo, Neuchâtel, Giura, Ticino, Berna, Zurigo , Basilea). Il confronto di gran parte della Svizzera tedesca al di fuori delle grandi città è abbastanza evidente, con l’aggiunta di un fronte non “Vallese”, un cantone franco-tedesco. A livello di voto in Svizzera nel suo insieme, il puzzle è di circa il 50%.

Caricamento in corso …

Per quanto riguarda l’iniziativa “Per divieto di finanziamento ai produttori di materiale militare”, in 19 cantoni il vantaggio esiste già, mentre il “a” è stato fissato in soli 4 cantoni (Ginevra, Neuchâtel, Giura, Basilea Città). A livello di voto, circa il 58% è negativo e il 42% è positivo. Il Canton Ticino ha votato “no” su questo fronte e quindi non ha ribadito “sì” alla prima iniziativa.

READ  Arab News of Pakistan, "Muore il leader di Al Qaeda Zawahiri" - ultima ora

Testo rifiutato

Il testo sulla responsabilità d’impresa, che è sostenuto principalmente dalla sinistra, ma anche dai politici della regione centrale, prevede essenzialmente una responsabilità più ampia per i diritti umani e l’ambiente e mira a garantire che le aziende svizzere siano in futuro anche responsabili del comportamento di legalmente controllate, anche estere.

In pratica, le società svizzere sarebbero chiamate alla responsabilità in patria anche per i danni causati all’estero da una delle società controllate; Di solito le società sono responsabili in base alla legge del paese in cui il danno è stato causato. La maggior parte del governo e del parlamento si sono schierati con il “no”, dicendo che non è appropriato creare un regime legale svizzero diverso da tutti gli altri.

Liberatore Esposito

"Appassionato di birra. Evangelista di zombi. Appassionato di cultura pop impenitente. Scrittore incurabile. Introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *