La stagione 2 celebra una premiere frenetica su KiKA – fernsehserien.de

I giovani vampiri torneranno allo spettacolo KiKA a febbraio. Dopo “Gli eredi della notte” viene mostrato di nuovo dall’inizio dal lunedì al giovedì alle 20:10 dall’8 febbraio, e la seconda stagione sarà trasmessa il 17 febbraio. Il primo episodio, intitolato “Perdita di fiducia”, può essere visto mercoledì alle 20:35 dopo la fine del primo anno.

I nuovi episodi iniziano subito dopo la vittoria sulle Maschere Rosse in Italia. La nave scuola Elizabeth è ora diretta in Inghilterra, la casa del clan Ferrad. A bordo della nave: Calvina (Christina Chung) prigioniera. Da Dracula (Julian Bleach) Alyssa (Anastasia Martin) scopre finalmente che è possibile restituire i vampiri ombra agli umani. Quindi difende la madre di Nikos (Lance West), ma tradisce la sua migliore amica Ivy (Islanding Sharky). A causa di questo bug, Ivy deve andare da Hulk per unirsi agli altri vampiri ombra. Ma non è tutto. Anche Alyssa sta commettendo un grave errore sui nostri due vitelli.

Heirs of the Night è basato su una serie in sei parti di romanzi con lo stesso nome di Ulrike Schweikert. In esso, i capi d’opera in guerra dei clan di vampiri europei perseguitati alla fine del diciannovesimo secolo decisero di addestrare la loro prole su una nave scuola lontano dalla terraferma. Presto i piccoli vampiri dovranno combattere lì il Conte Dracula.

La serie è stata creata nel 2019 con il titolo inglese originale “Heirs of the Night” (titolo norvegese: “Nattens arvinger”) come coproduzione di NDR (Germania), NRK (Norvegia) e Avrotos (Paesi Bassi). La mod è stata sviluppata dagli autori e produttori Diederik Van Rooijen e Maria von Heland. Lemming Film, Hamster Film, Maze Film, Maipo Film e ZDF Enterprises sono responsabili della distribuzione internazionale.

READ  Oroscopo di Branko - Oggi è domenica 11 ottobre 2020 - Pronostici per Leone, Vergine, Bilancia e Scorpione

Guerino Manna

"Difensore degli zombi per tutta la vita. Nerd della musica sottilmente affascinante. Drogato malvagio dei social media."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *