La seconda montagna più alta del mondo: il K2 viene conquistato per la prima volta in inverno

La seconda montagna più alta del mondo: il K2 viene conquistato per la prima volta in inverno

Il K2 in Pakistan è stato l’ultimo di 8.000 persone ad essere catturate in inverno. Dieci nepalesi hanno raggiunto la vetta ora – in condizioni meteorologiche avverse.

Scritto da Bernd Much-Poroska, ARD-Studio New Delhi, attualmente Amburgo

Per la prima volta, gli alpinisti hanno conquistato la seconda montagna più alta del mondo in inverno. Il segretario generale del Club alpino pakistano, Kras Heydari, ha annunciato che un gruppo di sherpa nepalesi ha raggiunto il vertice del K2 nel fine settimana. Ciò significa che gli ultimi 14 individui su 8.000 sono ora invasi durante i mesi invernali estremamente difficili:

“Questo è già stato raggiunto con altri 13 ottomila, non solo sul K2 – finora. Gli sherpa nepalesi hanno battuto il precedente record invernale sul K2. Il record invernale più alto è stato raggiunto a 7.750 metri, da Denis Oropco e Marcin.” Kachkan dalla Polonia. “

Era l’inverno 2002/2003. Ora un giovane alpinista polacco di nuovo sulla strada per la vetta del K2. Tuttavia, Magdalena Gorskowska – insieme ad alpinisti di diversi paesi – ha dovuto tornare indietro a causa del maltempo, come ha detto Kras Heydari: “Sono tutti tornati al campo base ora, perché il tempo è così brutto. Domani vogliono provare a salire una volta. Un altro in vetta, se il tempo lo permette “.

Lo scalatore spagnolo muore

La morte ha oscurato la prima scalata invernale della seconda montagna più alta del mondo. Haidari ha confermato che un alpinista spagnolo è caduto – più o meno nello stesso periodo in cui i nepalesi stavano raggiungendo la vetta: “Sfortunatamente, uno dei nostri amici dalla Spagna, Serge Mingut, è caduto mentre cercava di scendere dal campo 1 al campo base. Il suo obiettivo era scalare tutte le 14 persone. Erano ottomila, ma purtroppo non è riuscito “.

READ  Coronavirus, da lunedì sera in Portogallo. Grecia in blocco. Casi record negli USA: +126.742 in 24 ore con oltre mille morti

Il K2 è più difficile del Monte Everest. Almeno 86 alpinisti sono stati uccisi lì, la maggior parte dei quali nella zona ad alto rischio.

Altri morti

Nell’agosto 2008, undici alpinisti di una cordata di 30 uomini sono morti e altri sono rimasti gravemente feriti e congelati. Il giornalista americano Graham Powley ha scritto un libro sul disastro, intitolato No Return. Ha anche descritto le sfide speciali in un video promozionale.

“Ci vogliono due settimane per arrivare al K2. Arrivi al campo base dal Pakistan. Poi c’è quello che viene chiamato un collo di bottiglia, che è un muro verticale che devi salire e poi un pendio di ghiaccio”.

Il vertice del K2 di 8.611 metri si trova nelle montagne del Karakorum, nella regione di confine tra il Pakistan e la regione autonoma del Tibet controllata dalla Cina. Secondo le informazioni, solo circa 300 alpinisti sono riusciti a raggiungere la vetta molto difficile.

Inforadio lo ha riferito il 18 gennaio 2021 alle 12:12.


We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

MONDOSCINEWS.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Mondo Sci News