La NASA e l’ESA sono in preda al panico, rischi enormi

La preoccupazione persiste nei ranghi NASA ed QUESTO un asteroide che promette di arrivare presto. È un corpo astrale imprevedibile che ha bisogno di essere distratto a tutti i costi utilizzando i finanziamenti forniti nel contesto della missione Gera.

Con un capitale di 129,4 milioni di euro, gli esperti beneficeranno di Belgio, Lussemburgo, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Spagna e Italia sviluppare un sofisticato piano di protezione planetaria. La scadenza per un intervento mirato di difesa è il 2024, anno in cui è previsto l’atterraggio del minaccioso meteorite. Questo è ciò che è stato detto anche a TG.

Asteroide in arrivo: la Terra è a rischio di un potenziale impatto catastrofico

Il danno che una palla di fuoco può causare colpendo la superficie terrestre non può essere stimato sulla base dei dati trovati nel dipartimento dell’interspazio. Per una valutazione approfondita del rischio, la morfologia e una traiettoria accurata, verrà creato un sofisticato trasmettitore di segnali ad ultrasuoni per interpretare le caratteristiche proprie ed esterne dell’asteroide. Il compito che deve essere risolto dalla nostra nazione.

Frank Ongar – Direttore della tecnologia, tecnologia e qualità dell’ESA e responsabile del Centro scientifico e tecnologico dell’ESA (Estec) – commenta prima del completamento della nuova piattaforma di intervento:

“Il nuovo accordo è estremamente significativo perché corona l’idea di Andrea Milani proposta tanti anni fa.

Sull’idea di Milano la NASA ha organizzato una missione e ci ha chiesto di partecipare. Questa è una missione fondamentale perché stiamo aumentando la nostra capacità di rilevare e vedere nuovi asteroidi, e per la prima volta in realtà abbiamo cercato di rifiutare la traiettoria dell’asteroide: vogliamo sapere se possiamo e saremo in grado di farlo in futuro.

La nostra tecnologia fornirà agli scienziati i dati di cui hanno bisogno per creare una strategia di difesa per il pianeta “.

READ  2020 SO non è un asteroide, ma un razzo Centaur degli anni '60

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto