Juve Napoli, è ufficiale: la partita non si gioca. Agneli: “Rispettiamo le regole”

La Juventus è arrivata allo stadio per la partita contro il Napoli, che non si giocherà. Gli azzurri non sono mai andati a Torino: sono effettivamente in isolamento domestico. Allo stadio è arrivata anche una squadra arbitrale guidata da Doverche aspetta 45 minuti prima di scorgere l’assenza del Napoli. I giocatori sono usciti in campo, c’è Buffon, Bonucci e tutti gli altri. Non sono in un completo, ma in abiti civili. Ci sono anche i fan, meno di 1.000 persone che potrebbero partecipare. Martedì è attesa la decisione del giudice sportivo nel caso “Juventus-Napoli”

Intorno alle 21.15, pochi minuti dopo l’annullamento della partita, Andrea Agnelli ha spiegato la posizione della Juve, spiegando i motivi che hanno costretto il club bianconero a presentarsi ancora allo stadio, nonostante il Napoli abbia deciso di non andare a Torino. . Non ho bisogno di immaginare la situazione o no “, ha detto al microfono di Sky Sport. Cosa deve essere chiarito: abbiamo protocolli molto chiari e possiamo presumere che questo possa avere un caso positivo in Covid. Prima o poi capita a tutti. A questo punto speri in un protocollo e sai cosa fare. Si va in isolamento fiduciario in una struttura concordata con l’ASL, e così facendo ci si può allenare e giocare. C’è molta chiarezza, sai cosa è successo che abbiamo fatto ieri quando due persone hanno superato un test positivo. Ci siamo isolati nella sua struttura. Non è questione di sistema calcistico, il protocollo è stato studiato con il governo, è chiaro che il regolamento “vivente”, con i giorni in cui si scoprono sfaccettature che non venivano prese in considerazione, è importante avere sempre quello spirito di lealtà sportiva che sta alla base di tutto.

READ  Lettura sorprendente dal romanzo di Shibli ➤ Fiera del libro di Francoforte 2023 nel ticker | hessenschau.de

Intanto il Comitato tecnico-scientifico ha commentato anche la mancata partenza del Napoli per Torino. medico per altri lavoratori.

4 ottobre 2020 (modifica il 4 ottobre 2020 | 21:34)

© LA RIPRODUZIONE È VIETATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto