Italia: un terremoto scuote Napoli Tempo in linea

Un terremoto ha scosso la zona circostante la città di Napoli, nel sud Italia. Lunedì sera l'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) ha registrato un terremoto di magnitudo 4.4. Pertanto l'epicentro del terremoto è stato nei campi Flygrain. Inizialmente non ci sono state segnalazioni di feriti.

I media hanno riferito che molte persone hanno avuto paura e sono fuggite in strada a causa dell'ansia. I residenti hanno riferito al giornale che alcune case hanno effettivamente tremato, soprattutto vicino all'epicentro Corriere del Mezzogiorno. I vigili del fuoco hanno inoltre comunicato che i residenti hanno segnalato crepe nelle case e parti delle facciate delle case crollate. I servizi di emergenza esamineranno la situazione.

Nelle città circostanti i campi di grano fillo, i residenti sono rimasti nelle strade fino a tarda sera e si sono rifiutati di tornare alle loro case. A Pozzuoli, secondo l'ANSA, di notte vengono montate delle tende in quattro zone della città.

Il terremoto è stato breve ma violento. È stato preceduto da scosse più deboli. L'INGV ha segnalato anche diverse altre deboli scosse nelle ore successive. Intorno alle 21:45 si è verificato un altro terremoto di magnitudo 3,9. Secondo quanto riferito dai media, il terremoto colpì anche successivamente i paesi circostanti i Campi Flegraini Napoli E sentivo compresa l'area portuale.

Terremoto Non raro nei Campi Flegrei. Da undici anni l’area è sotto il livello di allerta giallo, il che richiede cautela. Tuttavia negli ultimi mesi si sono verificati anche terremoti più forti. L'ultima volta che la regione ha registrato un terremoto più forte di magnitudo 4,2 è stata settembre.

READ  Le 30 migliori recensioni di Cordless Con Sim

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto