Italia Sì, il programma “Marco Liorni”, fermato dallo sciopero del Paradiso, non è andato in onda

Come ogni sabato pomeriggio su Rai1, lo spettacolo che conduce Mark Lorney, o Italia sì, con il quale il famoso conduttore fa compagnia degli italiani nel fine settimana. Ma l’episodio 24 ottobre 2020 non etere. Questa decisione è stata passata allo staff del programma poco prima dell’inizio, e la motivazione non ha nulla a che fare con la sofferenza dell’epidemia di salute nel nostro Paese, ed è il risultato di uno sciopero in Paradiso.

Perché ItaliaSì non andava in onda

Uno stop improvviso è che Marc Lorney ha parlato attraverso i suoi canali social, spiegando il motivo di questa interruzione e chiedendo scusa a tutti gli spettatori che stavano aspettando l’opportunità di guardare il programma. Su Twitter, il presentatore ha scritto: “Oggi #ItaliaSi, purtroppo, non andrà in onda. Ci dispiace molto, la puntata era pronta, ma poco prima della diretta siamo stati avvertiti che non saremo andati per motivi con i quali la compagnia comunicherà. Ci vediamo sabato prossimo”. In un successivo tweet, afferma poi: “Ps. nessun caso di KovidUn modo per assicurare al pubblico che il rifiuto di trasmettere non dipende da problemi di salute ma da uno sciopero dei dipendenti interni all’azienda. Un’ipotesi non del tutto infondata visto che in Studio 3, dove si trova questa ripresa e, Oggi è un altro giorno, Il programma di Serena Bertone usciva tutti i pomeriggi, I casi d’influenza positiva su un coronavirus sono rivelati.

Quello che è andato in onda invece di ItaliaSì

Nulla è stato segnalato in modo tempestivo, quindi anche i programmatori hanno potuto organizzarsi. Invece di mandare in onda, infatti, nell’abbraccio della sorpresa dello sciopero, andavano in onda due diversi programmi: una copia della vecchia puntata di ItaliaSì, e poi una copia della serie “L’Allieva 3”.

READ  Il documentarista di Bernauer è preoccupato per il suo coraggioso attore, Jura Mu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto