Inter-Shakthar, conferenza stampa di Antonio Conte

OPIANA ANGIL – Non ci sono appelli dentro o fuori. Domani sera i nerazzurri scopriranno la loro sorte. Che sia la fase finale di Champions, Europa League o niente dipenderà non solo dal match tra Inter e Shaktor, ma sarà fondamentale l’incrocio con il match tra Real Madrid e Borussia Monchengladbach. Come di consueto, il tecnico di “Inter” risponde alle domande dei giornalisti relative alla sede di Opium-Gentil, alle 13.30. FcInter1908 ti porta il testo in diretta con le dichiarazioni dell’allenatore in vista della partita di Champions League.

L’attrezzatura alla conferenza accompagna Danilo D’Ambrosio. Queste le prime parole del tecnico: “Un incidente a centrocampo? La situazione a centrocampo non è delle migliori, quindi faremo alcune valutazioni e cercherò di fare la scelta migliore “.

KAKIKI DA MADRID – “Dobbiamo guardare la realtà che dice che dobbiamo vincere la gara, avremo problemi con l’allenamento, e per questo dovremo risalire bene in difficoltà. Solo una settimana fa eravamo morti, ora abbiamo visto un lampo di luce e noi dobbiamo pensare a vincere, non sono preoccupato per quello che succederà a Madrid, non parliamo di tornei nei bar, spero che nessuno se ne accorga, perché per noi è deprimente sentire queste cose, ognuno giocherà la sua partita “.

PASSAGGIO DEL POTERE – “Perché ci meritiamo un passaggio? A fine gara ti darò un incontro per rispondere a questa domanda “.

RACCOGLIETE MENO DAL PRODOTTO – “Daniel mi ha risposto a questa domanda. Abbiamo iniziato il modo in cui stiamo cercando di migliorare tutto e dobbiamo farlo

PRIMA GARALa partita si è svolta, sappiamo che la squadra Shaktor è ben preparata con ottimi elementi, qualità tecnica e individuale, non è facile giocarci contro, ogni partita ha la sua storia, domani vogliamo fare bene, perché non abbiamo altre strade, abbiamo c’è un unico risultato per quanto riguarda il “Borussia”

LAVATO“Non è disponibile, non possiamo farci allungare i tempi di recupero, sarà molto dispiaciuto, abbiamo vinto anche senza Arthur, e giocheremo con la consapevolezza di una grande squadra, compenseremo l’assenteismo per caricare di più, e sarà ancora meglio”.

READ  "Ragazzi orgogliosi, ci credo ancora"

SENSAZIONI PRIMA DELLA PARTITA“Come accennato a questo punto, l’allenamento di oggi sarà importante per le valutazioni decisive della gara di domani, ci sono corse importanti e saremo battuti nel reparto, ma le difficoltà dovrebbero elevarci, e se potessimo farlo sarebbe ancora più bello”.

Le parole di D’Ambrosio: «Ti penti di non essere stato l’arbitro del nostro destino? Ci dispiace che il risultato di domani non dipenderà solo da noi, ma dovremo fare tre punti e non ce ne pentiremo. La mia posizione in campo? L’anno scorso ho giocato più dal quinto che dal terzo, ma l’allenatore con il suo metodo di allenatore permette modi diversi di risolvere, ma non il problema di dove giocare, e l’obiettivo è il bene del gruppo. È questa l’Inter più forte in cui abbia giocato? Secondo me non è opportuno fare un confronto con gli anni e le squadre precedenti. Rispetto al passato, sento di poter dire che il modo in cui lavoriamo, l’approccio a questa maglia è cambiato e sono sicuro che continueremo a crescere perché c’è una mentalità che vince. Precedente con Shaktar? domani ci sarà una gara a parte piena di ostacoli, ogni volta che li affrontiamo, quando perdiamo la concentrazione, accusati di pericolo, dovremo fare ogni sforzo per non rimpiangere “

Nevio Udinesi

"Amico degli animali ovunque. Giocatore sottilmente affascinante. Piantagrane certificato. Professionista televisivo. Lettore. Ninja alcolico."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *