In Finlandia si è verificato un grave furto di informazioni personali di pazienti da un centro di psicoterapia

In Finlandia si è verificato un grave furto di informazioni personali di pazienti da un centro di psicoterapia

Negli ultimi giorni c’è stato un grande caso in Finlandia furto d’identità pazienti sottoposti a corsi di psicoterapia presso i centri Segreteria telefonica, una società privata affiliata al sistema sanitario finlandese e agli uffici in tutto il paese. Le informazioni riservate di centinaia e forse migliaia di pazienti verrebbero rubate a seguito di alcuni attacchi informatici e ora i pazienti sono soggetti a tentativi di estorsione in cambio della non divulgazione di dati riservati. Domenica, il ministro dell’Interno della Finlandia, Maria Agisala, ha convocato una riunione di emergenza per esaminare il caso e ha assicurato che il governo “fornirà assistenza tempestiva alle vittime” della violazione dei dati, definendo gli attacchi informatici “scioccanti e molto gravi”.

In un comunicato diffuso domenica sera, Vastaamo ha confermato essere colpiti da un attacco informatico che ha portato al furto da parte dei pazienti di informazioni riservate: nomi, indirizzi e recapiti, nonché note ed estratti di conversazioni tra pazienti e psicologi, che dovrebbero essere chiaramente tenuti segreti. Non si sa ancora chi ci sia dietro l’hacking, e se si tratti di più di una persona, ma secondo Vastaamo, potrebbe essere il terzo attacco informatico in due anni: l’azienda ha detto che era “abbastanza possibile” che i suoi sistemi di sicurezza fossero stati violati altre due volte. a novembre 2018 e marzo 2019. L’ultimo attacco è stato scoperto grazie a una segnalazione di tre dipendenti dell’azienda che sono stati loro stessi vittime di ricatti.

Giornali finlandesi, compresi YLE eGiornale Helsingin sanomat, hanno detto che il ricattatore ha scritto che avrebbe pubblicato i dati di un centinaio di persone al giorno se non avesse ricevuto 450.000 euro. Non si sa esattamente quante persone siano state coinvolte nel furto di dati, ma chi li ha rubati ha nel frattempo diffuso i dati personali di circa 300 persone.

READ  Brasile: 30 uomini armati attaccano e rapinano una banca - Ultima Ora

Un uomo che avrebbe subito il furto di dati personali e che ha chiesto di indicare solo il suo nome – Jere – Egli ha detto un BBC contatto con qualcuno che si definiva un “ragazzo-redentore”. Poiché Vastaamo si rifiutava di pagare il riscatto, il ricattatore ha chiesto a Jere di pagare 200 euro in bitcoin per proteggere i suoi dati; se non lo fa entro 24 ore, dovrà pagare 500 euro; 72 ore dopo, in caso di mancato pagamento, il “ragazzo-redentore” avrebbe pubblicato online i dati e le informazioni delle sessioni di psicoterapia quando Jere era un adolescente.

IlOra di Helsinkis, un importante quotidiano finlandese in lingua inglese, spiegato che l’Agenzia Investigativa (KRP) ha avviato un’indagine sull’intensificazione delle frodi informatiche e sulla divulgazione di informazioni in violazione della privacy e che sta cercando autori di attacchi informatici sia in Finlandia che all’estero.

Mark Lepanen, l’investigatore incaricato delle indagini, ha commentato che il caso rende eccezionale la natura esclusiva del materiale rubato, che potrebbe ledere la privacy di molti pazienti. Ha anche chiesto a tutti coloro a cui gli hacker dovrebbero contattare di contattare immediatamente la polizia.

– Leggi anche: Arresto di sei agenti russi per attacchi informatici di alto livello

In Finlandia, la storia degli attacchi informatici che hanno colpito Vastaamo è diventata un affare nazionale, in quanto, secondo le autorità, potrebbero esserci decine di migliaia di clienti che potrebbero subire il furto di informazioni riservate. Il CEO di Vastaamo Ville Tapio è stato accusato di aver tentato di nascondere la storia degli attacchi informatici rimosso dall’ufficio. Primo ministro Sanna Marin ha detto che l’hacking di informazioni riservate è stato “scioccante in molti modi”, mentre il presidente finlandese Sauli Niiniste ha definito il ricatto “duro e disgustoso”.

READ  "Le ha strappato il cuore dal petto quando era ancora viva"

Mikko Gipanen, uno dei principali esperti internazionali di sicurezza informatica, ha affermato che l’unico attacco di questo tipo è stato l’attacco del novembre 2019 in data Centro di recupero del viso in Florida. Anche così, alcuni clienti hanno ricevuto richieste di riscatto per non condividere foto e informazioni personali online: tuttavia, erano circa 3.500 le persone che avrebbero dovuto sottoporsi a chirurgia plastica presso un centro medico statunitense, non decine di migliaia di pazienti e dettagli più intimi. le loro vite.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

MONDOSCINEWS.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Mondo Sci News