Importanti flussi di cassa hanno spinto la Borsa di Milano a un altro rialzo

In piazza Afara prosegue il trend rialzista iniziato a novembre e ora si parla del rally di dicembre. Un rally che potrebbe essere facilitato da un fenomeno in atto nei mercati finanziari.

Oggi importanti flussi di cassa hanno spinto la Borsa di Milano a un altro rialzo. Vediamo cosa è successo oggi, grazie ad un’analisi della giornata condotta dall’Ufficio Studi ProiezionidiBorsa.

Importanti flussi di cassa hanno spinto la Borsa di Milano a un altro rialzo

Un’altra sessione dedicata all’ascesa di Afara Square. Ancora oggi la Borsa di Milano guida il gruppo delle Borse europee per performance. Sembra infatti che Milano stia iniziando ad attrarre investitori stranieri. Ciò dimostra il fatto che in alcune sessioni è stato il miglior listino prezzi in Europa, indicando che gli acquisti qui sono più grandi che altrove.

Indice delle Blue Chips di oggi, Ftse Mib (INDICE: FTSEMIB), di quasi lo 0,9% a 21.622 punti. In Europa il Dax tedesco è cresciuto dello 0,5%, a Londra Ftse 100 è cresciuto dello 0,3%, a Paris Cac dello 0,5%. L’indice paneuropeo Euro Stoxx 50 è salito dello 0,4%.

Cosa spinge il mercato azionario italiano? Si tratta di un aumento delle scorte finanziarie, soprattutto bancarie. Un settore sacrificato da mesi e ai minimi storici, ma che sembra ormai essere ai margini degli investitori. Non a caso BPER Banca è diventata oggi la migliore promozione tra le blue chip. Il titolo ha chiuso la seduta del 6% a 1,41 euro.

La rotazione degli investimenti continua

È plausibile pensare che la rotazione degli investimenti stia iniziando. Rotazione sia per settori manifatturieri che per livello geografico. La liquidità alla fine di ottobre ha premiato i titoli tecnologici e la borsa valori degli Stati Uniti. Ora, probabilmente si sta spostando in Europa nei settori più legati al ciclo economico.

READ  Ricavi del 2021, detrazioni sanitarie in calo: quali costi si possono includere

Cerchiamo i settori più puniti e le liste che hanno sofferto di più. Perché? Perché sono loro che garantiscono una maggiore attrattività in termini di sollevamento. E a questo proposito, la nostra lista è in posizione polare.

E infatti per poche sedute tutti i banchieri italiani hanno dato segni di risveglio. Basta guardare l’indice delle banche Ftse ai massimi degli ultimi 8 mesi.

Approfondimento

Questo analisi e analisi di più giorni dei mercati internazionali a cura dell’Ufficio Studi di ProiezionidiBorsa.

Written By
More from Rocco Miniati

“Non è senza dati pubblicamente disponibili …

Chiarimento da parte di un virologo Virologo: “Dobbiamo essere trasparenti” Andrea Chrysanti,...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *