Immigrazione: L’Unione Europea paga milioni alla Tunisia – più richieste d’asilo – Politica

Punto focale di Lampedusa

Un portavoce della Commissione europea ha affermato che gli aiuti finanziari alla Tunisia dovrebbero anche contribuire a migliorare la situazione sull’isola italiana di Lampedusa. La maggior parte dei rifugiati che attualmente arrivano a Lampedusa iniziano dalla Tunisia. Situata tra la Sicilia e il Nord Africa, Lampedusa è da anni uno dei punti caldi della migrazione in Europa: la settimana scorsa migliaia di migranti sono arrivati ​​di nuovo lì su barche dal Nord Africa – più di 5.000 in un solo giorno. Le autorità hanno dichiarato lo stato di emergenza. emergenza.

Nel fine settimana, il primo ministro italiano Giorgia Meloni ha visitato l’isola insieme alla presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen. Lì, von der Leyen ha annunciato un piano in dieci punti, tra cui una maggiore sorveglianza del Mediterraneo e una migliore formazione per la guardia costiera tunisina. Ha inoltre lanciato un appello agli altri paesi dell’Unione Europea affinché accettino volontariamente i migranti provenienti dall’Italia.

Tuttavia, i paesi dell’UE non sono ancora riusciti ad approvare una riforma globale del sistema europeo di asilo. A giugno è stato raggiunto un compromesso in base al quale le procedure di asilo dovrebbero essere notevolmente inasprite. Ma serve ancora un accordo con il Parlamento Ue.

READ  Hyundai acquista Boston Dynamics - Il Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto