Il supertreno si trasforma in una trappola per centinaia di passeggeri – “Non si respira più”

  1. Home page
  2. Attenzione

Insiste

Torture al Frecciarossa: A tarda notte i vigili del fuoco hanno finalmente liberato i passeggeri dal treno soffocante. © Vigelli del Fuoco

Con Frecciarossa da Venezia a Milano. Quello che doveva essere un viaggio panoramico in treno attraverso l'Italia finisce in un dramma. I passeggeri restano bloccati per ore.

MILANO – Il Frecciarossa è partito da Venezia, con a bordo 330 persone, l'8 giugno alle 17. Il viaggio dura solitamente circa due ore e mezza, ma questo viaggio attraverso il nord Italia si è rivelato un viaggio epico.

Tortura sul supertreno d'Italia: Frecciarossa bloccato per ore sulla strada aperta

Poco dopo la partita del Brescia, intorno alle 19, è iniziato il dramma. Il supertreno, che presto viaggerà verso la Germania, si è fermato improvvisamente a Caserat Dada. Niente ha funzionato sulle linee rosse veloci. Problemi tecnici hanno paralizzato il treno per ore.

Il calvario subito da uno dei passeggeri è durato quattro ore Novità di opinione Viene descritto come “come qualcosa uscito da un film catastrofico”. Sul treno è andata via la corrente elettrica e all'improvviso i passeggeri si sono trovati seduti al buio e senza aria condizionata, nelle carrozze faceva molto caldo.

“Non si respira più”: a Frecciarosa si è fermata l'aria condizionata, e le finestre restano chiuse

“Ci hanno dato acqua e snack, ma non potevamo scendere dal treno né aprire le porte per far entrare un po' d'aria”, spiega un medico che era sul treno. Le finestre erano bloccate.”

Dopo oltre due ore di sosta è finalmente arrivato il primo rimorchiatore di soccorso di Trenitalia. Ma anche allora le cose andarono lentamente e il treno si fermò di nuovo. Solo alle 23 è arrivato un altro convoglio che, con il supporto dei vigili del fuoco, ha evacuato i passeggeri e li ha trasportati alla Stazione Centrale di Milano.

READ  Le 30 migliori recensioni di Tende Parasole Auto

“Oltre 35 gradi”: persone collassano su un treno difettoso

Nel frattempo la situazione sul treno si è fatta più pericolosa. “I bambini piangevano, soprattutto quando faceva buio. La gente sveniva perché la temperatura superava i 35 gradi, anche perché i bagni erano chiusi, diventava scomodo”, ha detto il passeggero ha detto il passeggero.

Al centro della piazza, intorno a mezzanotte, i passeggeri hanno finalmente potuto lasciare la trappola del supertreno. Ci siamo recati in fila indiana al treno sostitutivo che è arrivato e da lì verso casa. Poiché molti voli a Milano sono stati persi per molto tempo, Trenitalia avrebbe coperto i costi del prossimo viaggio in taxi. Naturalmente anche gli altri treni non sono esenti da problemi tecnici. I passeggeri in Germania hanno dovuto affrontare una prova molto simile su un treno ICE da Amburgo a Monaco. (Mo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto