Il partito Alternativa per la Germania sta creando un proprio gruppo parlamentare nel Parlamento dell'Unione Europea

L’AfD è stata recentemente esclusa dalla fazione di destra Identità. Ora i populisti di destra a Bruxelles stanno formando un proprio gruppo parlamentare.

Martedì la delegazione AfD al Parlamento europeo ha votato per formare un proprio gruppo parlamentare. Un portavoce della leader dell'AfD Alice Weidel ha detto a T Online dopo che la delegazione si è incontrata a Bruxelles. Mercoledì sera è prevista la costituzione della fondazione.

Secondo le informazioni di t-online, il nuovo gruppo parlamentare comprenderà un totale di 28 politici provenienti da nove paesi dell'UE: l'AfD rappresenta la percentuale maggiore con 14 deputati, oltre a tre deputati ciascuno del partito spagnolo Se Acabó La Fiesta, il polacco. Konfederacja e Vazrazhdane (“Rinascita”) della Bulgaria, nonché un rappresentante ciascuno della Repubblica slovacca, l'Unione di popolo e giustizia della Lituania, Mi Hazánk Mozgalom dell'Ungheria, Reconquête della Francia e il Partito socialdemocratico della Repubblica ceca.

Recentemente, ci sono stati diversi spostamenti tra partiti populisti di destra e partiti di estrema destra al Parlamento europeo. La coalizione di destra Patrioti per l'Europa è stata recentemente fondata sotto la guida del partito Fidesz del primo ministro Viktor Orbán. Del gruppo fanno parte anche il partito populista di destra austriaco FPÖ e il partito ceco ANO dell'ex primo ministro Andrej Babiš. Tuttavia l’AfD non era membro del nuovo gruppo. Martedì scorso Weidel, leader del partito Alternativa per la Germania, lo ha escluso.

Il partito Alternativa per la Germania era in precedenza membro del gruppo di destra “Identità e Democrazia” al Parlamento europeo, di cui fa parte anche il partito populista di destra Raggruppamento Nazionale guidato dalla francese Marine Le Pen. L’AfD è già stata esclusa dal gruppo in vista delle elezioni europee. Il motivo sono state, tra l'altro, le dichiarazioni rilasciate dal candidato dell'AfD Maximilian Krah nella campagna elettorale del partito nazionalsocialista delle SS, in un'intervista al quotidiano italiano “La Repubblica” che non tutti i membri delle SS era un criminale. .

READ  I repubblicani vogliono bloccare l'annuncio dei risultati delle elezioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto