Il generale Putin Alla Udinov parla della fine della guerra

  1. Home page
  2. Politica

Insiste

Il generale Putin vede la battaglia per Kharkiv Oblast come un potenziale punto di svolta nella guerra ucraina. I soldati russi parlano di terribili massacri.

Mosca – Guerra in Ucraina Potrebbe essere terminato entro la fine dell’anno. Secondo il rapporto pubblicato dal quotidiano americano, lui lo crede Newsweek Almeno il generale russo Apti Alladinov. Presidente Vladimir Putin Il comandante delle forze speciali Ahmed è stato nominato vice capo del dipartimento politico-militare del Ministero della difesa. Aladdinov guida anche le forze armate cecene nel conflitto con l'Ucraina.

Aladdinov ha parlato con la nota propagandista del Cremlino Olga Skabeeva in un programma della televisione statale russa sul tema L'attuale situazione militare E le sue aspettative per la fine della guerra che dura da più di due anni, iniziata con l’invasione dell’Ucraina da parte di Putin il 24 febbraio 2022.

Gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni a Skabeeva e suo marito nel 2023. Il partner del presentatore è il deputato della Duma Yevgeny Popov. Il motivo delle sanzioni era “il loro talk show, nel quale diffondevano principalmente propaganda filo-russa per la guerra contro l’Ucraina”.

“Attacco di rifiuti”? I restanti residenti di Vovchansk hanno il loro modo di affrontare i bombardamenti russi. L'S-300 si trasforma rapidamente in un bidone della spazzatura. © Suren Kimnadi

Putin vuole approfittare dell’attuale situazione a Kharkiv per trasformare la città in una zona cuscinetto

Nella conversazione la moderatrice Skabeeva ha espresso la sua preoccupazione per il lento attacco delle forze russe a Kharkiv. È la seconda città più grande dell'Ucraina e, secondo i desideri di Putin, dovrebbe fungere da zona cuscinetto per migliorare la situazione della Russia. Aladdinov non ha affrontato direttamente le preoccupazioni di Skabeeva, ma ha affermato che le forze russe hanno “fatto un passo avanti molto serio” e che “gran parte del territorio è stato liberato”.

READ  Musk prevede la sconfitta per Kiev e lo chiama "Cremlino Elon".

Ha detto che l’Ucraina ha spostato “forze significative, il grosso delle sue unità” nella regione nord-orientale, che è stata a lungo un punto caldo di guerra. “Questa sarà una battaglia decisiva per noi, poiché distruggeremo le forze e le risorse rimanenti, come ho detto prima, penso che termineremo l'operazione militare speciale quest'anno”, ha detto in seguito il comandante. Metti fine a tutto ciò.

Ha continuato: “Tutto sta andando come previsto” e “Alla fine, finiremo tutto con un'ultima battaglia decisiva, e sono convinto che ci porterà alla vittoria”.

Mappa attuale dell'attacco nella regione di Kharkiv

Il comandante di Putin non vede perdite russe vicino a Kharkiv: “Libereremo tutto”

Nel suo colloquio con il moderatore il comandante Allaudinov non si è trattenuto dalle minacce rivolte ai membri e agli Stati membri della NATO. Unione Europea. “Anche se utilizziamo solo una piccola parte delle nostre forze, abbiamo già sottomesso la NATO e gli Stati Uniti in futuro marceranno verso Donetsk”. Aladdinov ha detto: “Non ci saranno problemi, libereremo tutto”.

In effetti, le forze russe non stanno avanzando rapidamente verso Kharkiv. Nonostante le pesanti perdite da entrambe le parti, è chiaro che le forze russe non otterranno alcun progresso con il rinnovato attacco alla città situata nell’Ucraina orientale. In un video un soldato russo ha spiegato la pericolosa situazione dell'esercito di Putin nella regione. Il soldato Anton Andreev ha detto in un video che la Russia non si impadronirà di Vovchansk. Vovchansk è una città situata nella regione di Kharkiv, nella regione di confine, diventata ormai bersaglio dell'invasione da parte dei russi dopo ripetuti bombardamenti.

READ  Donald Trump ha ordinato il ritiro dei soldati americani dalla Somalia

Canale russo Astra Il quotidiano britannico ha pubblicato un videoclip della durata di circa quattro minuti Guardiano Confermato della sua autenticità. La situazione è catastrofica. “Cammini per strada e tutto sembra a posto”, ha continuato. “ma dopo Si verifica un massacro. “La prima notte, metà dell'unità morì all'istante.”

La sua unità è ora quasi distrutta. Quando subirono continui attacchi di droni e il fuoco ucraino a Vovchansk, solo dodici soldati su 100 rimasero in vita. Vovchansk, insieme a Lipze e Hlebok, è una potenziale porta d'accesso alla regione di Kharkiv. Se la Russia fallisce in queste periferie, la città di Kharkiv rimarrà fuori dalla sua portata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto