I democratici iniziano l’azione: la decisione di rimuovere Trump è stata presentata

I Democratici americani hanno compiuto ulteriori passi verso l’impeachment del presidente Trump. Una decisione simile può essere votata questa settimana alla Camera dei Rappresentanti.

Dopo che i sostenitori di Donald Trump hanno preso d’assalto il Campidoglio, i Democratici alla Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti hanno approvato una risoluzione per avviare un secondo processo contro il presidente eletto. Lo ha detto su Twitter il rappresentante democratico Ted Liu. Liu ha svolto un ruolo centrale nella decisione di rimuovere Trump dal suo incarico per “incitamento ai disordini”.

Votazione alla Camera dei rappresentanti questa settimana

I democratici controllano la Camera dei rappresentanti e possono risolvere le accuse contro il presidente a maggioranza. Steny Hoyer, leader della maggioranza democratica alla Camera dei rappresentanti, ha detto che la votazione potrebbe avvenire mercoledì. Poi il Senato dovrà occuparsene. La decisione prima del 20 gennaio è quasi impossibile.

Inoltre, i democratici hanno presentato una bozza di appello al vicepresidente Mike Pence alla Camera dei rappresentanti per dichiarare Trump inabile al governo. Martedì è prevista una votazione in merito.

Una maggioranza di due terzi al Senato non è in vista

Trump sarà il primo presidente degli Stati Uniti nella storia ad aprire procedure di impeachment. Lascia l’incarico dopo che il successore democratico Joe Biden ha prestato giuramento il 20 gennaio.

Oltre alla responsabilità, il progetto di risoluzione afferma anche che Trump dovrebbe essere bandito dai futuri uffici governativi. Questo lo priverebbe di una possibile corsa nel 2024. Il processo di impeachment sarebbe quindi più di una mossa simbolica per i libri di storia.

READ  la ragazza le ha dato un calcio in faccia

La maggioranza dei due terzi al Senato, necessaria per condannare Trump, non è in vista, anche se il malcontento con Trump aumenta anche tra i repubblicani. Inoltre, secondo fonti informate, il vicepresidente Pence non vuole dichiarare Trump impotente. Nel suo primo processo di impeachment, i repubblicani hanno assolto Trump nel febbraio 2020.

Tagesschau24 lo ha segnalato l’11 gennaio 2021 alle 18:00.


Liberatore Esposito

"Appassionato di birra. Evangelista di zombi. Appassionato di cultura pop impenitente. Scrittore incurabile. Introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *