Guerra di aggressione della Russia: Stoltenberg propone un pacchetto di 100 miliardi di euro per l'Ucraina

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha annunciato un pacchetto pluriennale di aiuti militari da 100 miliardi di euro per la NATO. Ucraina Proposta. L'agenzia di stampa Reuters, citando diplomatici, ha riferito che il fondo dovrebbe essere progettato per un periodo di cinque anni. Sono già in corso i primi colloqui a livello ministeriale tra i 32 Stati membri della NATO. Tuttavia la decisione finale non è stata ancora presa.

La Reuters ha citato ambienti diplomatici che hanno affermato: “I ministri degli Esteri discuteranno su come organizzare al meglio il sostegno della NATO all’Ucraina per renderlo più efficace, prevedibile e duraturo”. Il finanziamento del Fondo è ancora in discussione. L’idea è che ogni stato membro della NATO dovrebbe contribuire in base al proprio prodotto interno lordo.

Lo scopo della proposta sembra essere quello di rendere gli aiuti all'Ucraina più indipendenti dagli Stati Uniti. Il piano prevede che… NATO Parte del lavoro di coordinamento è svolto dal Ramstein Group guidato dagli Stati Uniti.

Una decisione probabilmente non sarà presa fino a luglio

I ministri degli Esteri della NATO dovrebbero discutere la proposta di Stoltenberg in un incontro di due giorni mercoledì e giovedì. I ministri si incontrano per celebrare la fondazione dell'alleanza militare 75 anni fa. Vogliono prepararsi per il vertice dell’anniversario a Washington D.C., all’inizio di luglio. I paesi della NATO vogliono anche discutere un ulteriore sostegno con il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba.

READ  Le elezioni vengono ripetute per ordine del tribunale

Finora l’alleanza di difesa si è limitata a fornire materiali non letali all’Ucraina. Si teme che un ruolo più diretto della NATO possa inasprire le tensioni con la Russia. Pertanto, la maggior parte dei paesi membri fornisce armi all’Ucraina su base bilaterale. L’Unione Europea finanzia anche le consegne di armi.

La NATO potrebbe costituire una missione in Ucraina

Secondo i diplomatici all’interno della NATO si diffonde sempre più l’opinione che sia giunto il momento di fornire aiuti militari all’Ucraina a lungo termine. Ci sono anche preoccupazioni che… Stati Uniti d'America Potrebbe fallire come importante donatore: il presidente degli Stati Uniti Joe Biden finora non è riuscito a far approvare dal Congresso un nuovo pacchetto militare per l’Ucraina. Se l’ex presidente Donald Trump tornasse alla Casa Bianca dopo le elezioni presidenziali di novembre, alcuni esperti temono che gli aiuti statunitensi all’Ucraina potrebbero cessare del tutto.

Nell’ambito del sostegno, la NATO potrebbe istituire una propria missione in Ucraina. I diplomatici hanno detto all'agenzia di stampa Reuters che non è ancora chiaro se lavoreranno all'interno del paese. Su questo ci sono forti riserve, ad esempio, nel governo federale tedesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto