Gli esordi degli e-sport in Svizzera

Il torneo finale è iniziato con numeri di partenza come quelli di una gara di sci.Immagine: rivista Club Nintendo

non dimenticare mai

20 novembre 1993: oggi gli eSport possono diventare un business redditizio ai massimi livelli. Prima che Internet conquistasse il mondo, le cose sembravano leggermente diverse.

20.11.2023, 00:0108.11.2023, 10:41

Ralph noi
Ralph noi

Seguimi

Forse è meglio iniziare questo articolo con una breve spiegazione di questo simbolo: 💾.

Agli utenti più giovani bisognerebbe dire: questa cosa non significa che si possa salvare qualcosa. È il codice di un floppy disk da 3,5 pollici che inserisci nel tuo computer su cui puoi quindi salvare i file. Allora i dischi rigidi non avevano quasi spazio e solo i meteorologi sapevano cosa fosse una nuvola.

I floppy disk hanno giocato un ruolo fondamentale nel torneo svizzero Super Mario Cup del 1993, lanciato dal produttore di console giapponese Nintendo. Da quando è stata inventata Internet, ma nessuno vi aveva accesso fisico, c’era bisogno di altri modi per comunicare ed essere in grado di confrontarsi con gli altri giocatori.

Con cinque

Giocatore d’azzardo della Svizzera orientale Cibatoni descrive nel suo blog, Com’è andata la Super Mario Swiss Cup? In molti luoghi della Svizzera da circa cinque mesi sono state allestite delle macchine dove le persone possono giocare. Per 5 franchi potete acquistare un floppy disk per memorizzare i risultati di cinque tentativi, ciascuno limitato a sette minuti. Se sei soddisfatto della tua prestazione mandi il disco e speri, altrimenti te lo tieni.

READ  Quando un libraio si aggira per Zwickau

C’erano due giochi tra cui scegliere: Super Mario Bros. 3 su NES e Road Runner su Super Nintendo. Per tenere aggiornati i partecipanti, la rivista «Schweizer Family» pubblica ogni settimana i primi 50 risultati. In totale, furono presentate più di 60.000 partite di questa qualificazione – e molti dischi furono probabilmente conservati perché i giocatori non erano soddisfatti dei loro risultati.

Mario Gold Cup e un viaggio negli USA

Questa è stata seguita dalla seconda e terza parte della Super Mario Swiss Cup. I partecipanti alla Grand Final sono stati determinati in quelle che sembravano semifinali in diverse località della Svizzera. 160 giocatori hanno potuto qualificarsi per la decisione il 20 novembre a Zurigo.

Ci sono stati quattro turni a eliminazione diretta e alla fine dieci vincitori di varie fasce d’età hanno portato a casa la Coppa Mario d’Oro. Due giocatori d’azzardo hanno vinto alla grande: l’MVP della giornata in entrambe le partite ha vinto un viaggio in Florida.

non dimenticare mai

Nella serie Unforgotten diamo uno sguardo indietro a un evento importante nella storia dello sport in occasione dell’anniversario: che si tratti di una prestazione straordinaria, di un dramma toccante o di un aneddoto divertente, è tutto lì.

Dove i sogni dei ragazzi diventano realtà: attraversa Tokyo a bordo di un Mario Kart

1/12

Dove i sogni dei ragazzi diventano realtà: attraversa Tokyo a bordo di un Mario Kart

È quello che sembra? SÌ! A Tokyo puoi travestirti e girare per il centro città a bordo di un Mario Kart.

Devi essere forte adesso: l’eroe dei videogiochi Mario perde la voce

Video: Watson

Potrebbe interessarti anche:

Rafael Nadal non gioca una partita del tennis tour dal gennaio 2023. Adesso si parla di rimonta, ed è chiaro.

READ  Lotteria degli incassi, prima dello storno del mese - Corriere.it

La stella del tennis Rafael Nadal fa sperare di tornare in tournée l’anno prossimo, ma il suo lungo periodo di inattività a causa di un infortunio smorza le aspettative. “Sappiamo che il dolore non andrà mai via”, ha detto il 22 volte campione major.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto