Giro d’Italia oggi, 6a tappa: partita staccabile, loro 4 | Diretto

Spostamento di 188 km da Castrovillari a Matera. Dopo l’impresa di Philip Anna, si riparte con il portoghese “Almeida” in maglietta rosa

13.55 – 120 km all’arrivo

Anche un folto gruppo di sprint sui traguardi volanti. Demar vince su Bodnar e Sagan. Mike di Cyclamen seduce molti.

13.45 – 125 km all’arrivo

Al traguardo volante di San Severino Lucano, Matthias Bays è il primo. vantaggio intorno alle 8:30 “.

13.33 – Vento in faccia

Per molti chilometri l’esperto belga Ilio Case (Deceuninck-Quick-Step) guida il gruppo, vincitore dell’ultima tappa del Giro d’Italia 2015, l’edizione che ha vinto Alberto Cantador.

13.22 – 140 km all’arrivo

Rifugiati con un vantaggio di oltre 8’30 “. Tra i quattro ci sono tre italiani. Ricordiamo i loro nomi: Matthias Bais (Androni Giocatali-Sidermek), Philippe Zana (Bardiani CSF-Faizane), Marco Fraportti (Winnie-the-Zab Brady) e l’australiano J. (EF Pro Cycling.) Maglia rosa con maglia rosa attratta dagli uomini di Decunink Quick Step

13.03 – 147 km all’arrivo

35.600 km / h in media per la prima ora di corsa. 7’50 “di vantaggio in fuga.

12.56 – il gruppo rilascia

152 km al traguardo. Non spaventano i quattro fuggitivi. Il più vicino in classifica generale è Baio, 50’23 “. Fraporti rientra dopo una foratura. Il vantaggio sale a 7’40”.

12.45 – Conclusione

Questa mattina il numero 133 Mitchellton-Scott, australiano Brent Bukvalter, non è partito.

12.40 – 165 km all’arrivo

Al via la sesta tappa del Giro d’Italia, da Castrovillari a Matera, 188 chilometri. C’è una via di fuga. Quattro i protagonisti: gli italiani Matthias Bays (Androni Giocatali-Sidermek), Philippe Zana (Bardiani CSG-Faizanne), Marco Fraporti (Winnie Zabo Brado) e l’australiano James Whelan (EF Pro Cycling).

READ  Inter, da (c) amore cieco

Super Anna

Ricomincia dopo la fase in cui ha trionfato Philip Anna. Seconda vittoria a Jira per il campione del mondo di corsa a Imola e terza vittoria per l’azzurro delle cinque fazioni.

La via

Da Castrovillari a Matera, 188 chilometri, è una frazione che si può sfuggire da lontano. Nella parte iniziale si attraversa il Parco Nazionale Polina con elevazione e pianta abbastanza articolate. Dopo il Lago di Monte Catugno inizia un tratto pianeggiante all’interno della provincia di Matera fino alla “città dei Sassi”. Una finitura molto tecnica, caratterizzata da piccoli strappi, è adatta a riders veloci e veloci. L’unico GPM di giornata, scalando la Grace, è la terza categoria. Dal sopracciglio al traguardo saranno meno di 26 chilometri.

sono grande

Nella tappa finale, Joao Almeida ha segnato 4 “in tutti i rivali, concludendo terzo al traguardo al Camilletel Silan. I divari tra gli altri leader rimangono invariati, tranne Caixed, vincitore dell’Etna, che si è staccato nella salita finale prima di lasciare Mileto. , l’Ecuadoriano si è classificato secondo assoluto, a 2 “dalla maglia rosa.

Written By
More from Nevio Udinesi

Gira d’Italia, 17a tappa: squadra 7, gruppo lontano | diretto

Passo di montagna di 203 km da Basana del Grappa a Madonna...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *