Gira d’Italia, 17a tappa: squadra 7, gruppo lontano | diretto

Gira d’Italia, 17a tappa: squadra 7, gruppo lontano |  diretto

Passo di montagna di 203 km da Basana del Grappa a Madonna di Campiglio, quattro corse al minuto e un arrivo in montagna

15.00 – aumentano gli attaccanti

9 outrader sono diventati: Hermann Pernsteiner (Bahrain-McLaren) e Thomas de Gendt (Lato Sudal) sono tornati tra i sette fuggitivi.

14.49 – traguardo volante

Catalda ha tagliato per la prima volta il traguardo volante di Ponte Arche, insieme ad altri 6 partecipanti: Hector Carretera (Movistar), l’australiano Rohan Dennis (Ineos Grenadiers), l’australiano Ben O’Connor e l’eritrea Amanuel Gebreisbe. Cycling), il belga Harm Vanhuk (Lato Sudal) e il russo Ilnur Zakarin. Il 25 “ha un gruppo guidato dall’austriaco Pernsteiner del Bahrain-McLaren. Il gruppo è distante quasi 8 minuti.

14.44 – 52 km all’arrivo

Pochi secondi davanti a Dario Cataldo in un gruppo di sei piloti. Presto ne avremo sette principali.

14.37 – Aumenta il ritmo tra gli inseguitori

Dennis e Zakarin aumentano il ritmo tra i 18 e inseguono Dario Cataldo.

Ore 14.32 – Lappartient

Prima di arrivare alla rampa del Paso Duron, ascoltiamo le parole del presidente dell’UCI David Laparzent, presente a Basana del Grappa alla partenza della 17 ° tappa del Giro d’Italia.

14.30 – aumenta il vantaggio

50 “per Dario Cataldo sui restanti 18 gradini.

14.24 – 65 km all’arrivo

Nessuno guarda Dario Cataldo, il vincitore dell’ultimo numero della tappa con l’arrivo a Como, che ha preso il percorso del Giro di Lombardia.

14.20 – Abruzzo

Dario Catalda si sdraia. 35 “di vantaggio sugli altri fuggitivi.

14.10 – 82 all’arrivo

7’05 “di vantaggio dei fuggitivi sul gruppo delle maglie rosa, quando mancavano 82 km all’arrivo di Madonna di Campiglio.

Ruda 14.05 – cugino guerriero nel sud di GPM

Il portoghese Ruben Guerreiro è il primo al GP Bondone davanti a De Gendt. Guerreira consolida così la sua leadership nella classifica degli alpinisti a scapito di Giovanni Visconti, che oggi non ha corso e fa parte di un gruppo di velocisti. Questi sono 19 attaccanti: gli argentini Eduardo Sepulveda e David Villela, Dario Cataldo e lo spagnolo Hector Carretera (Movistar), l’australiano Rohan Dennis (Ineos), il portoghese Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling), Diego Ulysses (Bienne UAE) , Il sudafricano Luis Mainz e l’eritreo Amanuel Gebreigsabie (NTT Pro Cycling), il belga Harm Vanhoek e il suo connazionale Thomas De Gendt (Lato Sudal), lo svizzero Killian Francini (Groupama Ffidinsen and Co, Hannis and Co) Victor De la Parte (CCC), l’austriaco Herman Pernsteiner (Bahrain – McLaren), lo spagnolo Oscar Rodriguez (Astana) e il francese Geoffrey Bouchard (Ag2r).

13.57 – Il vantaggio aumenta

7 ‘di vantaggio su 19 gradini, quando il traguardo è di 88 km. Tra i latitanti, il miglior pilota della classifica assoluta – l’austriaco Hermann Pernsteiner (Bahrain-McLaren), 15 ° in 9’53 “con la maglia rosa Joao Almeida.

13.48 – La sete di vendetta

Tra i fuggitivi c’era anche Ben O’Connor, secondo nella tappa di ieri dopo Jan Tratnik.

13.17 – 100 km all’arrivo

Il vantaggio di 19 battistrada è di 6’10 “sul gruppo di maglie rosa tirato dal Decunink-Quick-Step della maglia rosa di Joao Almeida, quando mancano 100 km all’arrivo di Madonna di Campiglio. Inizia la salita al Monte Bondon (GP di prima categoria 20 km al 6,8% con punte del 15%) L’ambasciatore della diciassettesima tappa è il tuffatore azzurro Francesco Dalape.

12.56 – intrusi

4’46 “di vantaggio sui gradini dopo la discesa da Forcela Valbona (GPM prima categoria, 21,9 km al 6,6%). 19 attaccanti: argentini Eduardo Sepulveda e David Villela, Dario Cataldo e spagnolo Hector Carretera (Movistar), australiano Rohan Dennis (Ineos), il portoghese Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling), Diego Ulysses (squadra UAE), l’australiano Ben O’Connor, il sudafricano Luis Meintez e l’eritreo Amanuel Gebreigzabie (NTT Beauking and Cycling) De Gendt (Lato Sudal), lo svizzero Killian Frankini (Groupama Fdj), il danese Jesper Hansen (Cofidis), il russo Ilnur Zakarin e lo spagnolo Victor De la Parte (CCC), l’austriaco Herman Pernsteiner (Bahrain – Rocksge McLaren) e il francese Geoffrey Bouchard (Ag2r.) Il portoghese Ruben Guerreiro ha superato per primo la prima categoria del GPM ed è ora una maglia blu virtuale.

12.49 – 19 in fuga

5’11 “di vantaggio su 19 profughi se bisogna percorrere 118 km.

Aspettando gli aumenti

Alla sedicesima tappa della Jira, tappa 2000 nella storia della corsa rosa, gli uomini della classifica hanno rilasciato la staccata e Tratnik è riuscito a sconfiggere O’Connor sganciarlo nell’ultimo strappo. Nelle scaramucce finali tra i nomi illustri un buon spunto per la maglia rosa “Almeida”, che è riuscita a ottenere 2 “rispetto ai rivali, viste le ascese alla diciassettesima tappa.

READ  European Moto-Trophy adatto come fabbrica di talenti per i motociclisti Muldental

La via

Frammento di 203 km da Basana del Grappo a Madonna di Campiglio, un passo di alta montagna con quattro milioni al minuto e dislivello. Si risale brevemente la Valdastika per risalire il versante destro della valle fino a Forlela Valbona passando per Tonezza del Chimone, una salita molto lunga e con forti pendenze (prima categoria Gpm, 21,9 km al 6,6%). Abbiamo quindi una lunga discesa verso Hookah, dove saliamo sul Monte Bondone da Alden (GPM di prima categoria, 20 km al 6,8% con punte del 15%). Si scende quindi a Sarce per arrivare alle Terme di Camano e Tione di Trento (via Paso Duron, terza categoria Gpm 10,4 km al 6%). La salita finale (prima categoria GPM), con partenza da Corisol, 12,5 km con pendenze molto costanti è sempre intorno al 6,5%, gli ultimi 2 km sono quasi uguali.

sono grande

La maglia rosa di Joao Almeida (Deceuninck Quick-Step) ha 17 “di vantaggio su Wilk Kelderman (Sunweb), 2’58” a Jai ​​Hindley (Sunweb) e 2’59 “a Geoghegan Hart (Ineos). Il primo degli italiani è Vincenzo Nibali ( Trek Segafredo), settimo in 3’31 “.

Scopri gli eroi e le epiche tappe della corsa rosa le prime pagine storiche del quotidiano dello sport.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

MONDOSCINEWS.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Mondo Sci News