Formula 1: I duelli più emozionanti della storia

Formula 1: I duelli più emozionanti della storia

Che duello in Coppa del Mondo: Max Verstappen e Lewis Hamilton si sono scontrati a Monza. Ci sono stati alcuni duelli leggendari nella storia della Formula 1.

Formula 1 nel 1976: Niki Lauda contro James Hunt

La lotta del perfezionista austriaco contro il playboy inglese è qualcosa come la madre dei duelli della Coppa del Mondo. E la tensione nella stagione 1976 ha offerto anche materiale per il grande schermo: il film “Rush” racconta la leggendaria lotta per il titolo. Niki Lauda all’epoca era il dominatore della prima metà della stagione e guidava la classifica con un ampio margine quando il suo incidente d’incendio al Nürburgring gli costò quasi la vita. Solo 42 giorni dopo, Lauda è tornato nella sua Ferrari. Per il finale di stagione, ha finalmente viaggiato con tre punti di vantaggio James Hunt al Fuji giapponese. Tuttavia, sotto la pioggia battente e la scarsa visibilità, Lauda ha parcheggiato la sua auto poco dopo la partenza. “La vita è più importante per me”, ha detto all’epoca. Hunt ha preso il terzo posto necessario ed è diventato campione del mondo per un punto.

1984: Niki Lauda contro Alain Prost

Il terzo titolo mondiale di Lauda è stato considerato la decisione più rigorosa nella storia della Formula 1. Alla fine, solo mezzo punto separava l’allora pilota della McLaren dal suo rivale di squadra Alain Prost. A causa della forte pioggia, il Gran Premio di Monaco è stato annullato anzitempo. Come tutti gli altri piloti, il vincitore Prost ha ottenuto solo la metà dei punti. Per il finale di stagione, il francese si è quindi recato in Portogallo a 3,5 punti da Lauda. E nonostante la sua vittoria, non è bastato per il titolo. Perché: Lauda ha guidato dall’undicesimo posto in griglia fino al secondo posto decisivo.

1989 e 1990: Alain Prost contro Ayrton Senna

Nel 1989 la decisione del titolo è stata presa nella penultima gara, ma non dovrebbe mancare in questa lista. Se vuoi, il duello della McLaren si erge contro Prost Ayrton Senna Padrino per la lotta del Campionato del Mondo delle Frecce d’Argento ad Hamilton e Rosberg dal 2014 al 2016. Al Gran Premio del Giappone a Suzuka, la disputa è finalmente aumentata. Senna ha dovuto vincere per mantenere le sue possibilità e ha attaccato Prost che era in testa. Ma ha chiuso il gap e c’è stata una collisione. Prost è sceso, Senna ha guidato, ha vinto ed è stata successivamente squalificata. Prost si è assicurato il suo terzo titolo mondiale. L’anno successivo, Senna ha ribaltato la situazione allo stesso punto: collisione dei rivali alla prima curva, Senna è stato campione del mondo davanti a Prost, che ora guida per la Ferrari.

READ  Le 30 migliori recensioni di Faro Led Con Sensore Di Movimento

Formula 1 nel 1994: Michael Schumacher contro Damon Hill

Prima del suo primo titolo mondiale c’era molto da fare per Michael Schumacher. A causa di accuse di imbroglio contro di lui e Benetton, il Kerpener è stato squalificato due volte nel corso dell’anno e squalificato per due gare. Tuttavia, il campione del mondo da record di oggi è arrivato all’ultima gara dell’anno con un vantaggio di punti collina Damon a Williams. Quando Schumacher è uscito di pista in Australia, Hill ha visto l’opportunità di passare, ma c’è stata una collisione. Schumacher si è fermato, Hill ha dovuto arrendersi poco dopo ai box. Il primo dei sette titoli per Schumacher è stato perfetto.

1997: Michael Schumacher contro Jacques Villeneuve

Nel suo secondo anno Ferrari, Schumacher era già molto vicino al titolo. Un punto avanti Jacques Villeneuve nella Williams ha viaggiato fino alla finale in Spagna. Il canadese ha dovuto correre dei rischi, ma quando ha lanciato un attacco a sorpresa, i rivali si sono scontrati. Schumacher non è riuscito a finire la gara, Villeneuve è arrivato terzo e si è assicurato il titolo. In contrasto con la collisione con Hill tre anni prima, in questo caso c’erano pochi dubbi sulla colpevolezza di Schumacher per l’incidente. Tutti i punti della Coppa del Mondo sono stati sottratti al Kerpener.

2008: Lewis Hamilton contro Felipe Massa

Un non campione del mondo non è mai stato più vicino al titolo: Felipe Massa ha vinto l’ultima gara della stagione nel suo paese natale, il Brasile, e stava già esultando quando ha tagliato il traguardo. Nel box Ferrari, i meccanici, la famiglia e gli amici hanno abbracciato Massas e sono sgorgate lacrime di gioia. Ma quando si guardano gli schermi della TV, le facce si bloccano: Lewis Hamilton ha superato il tedesco alla penultima curva Timo bell e ha ottenuto il quinto posto necessario. L’inglese è stato per la prima volta campione del mondo con un punto di vantaggio su Massa.

READ  FC Bayern contro Schalke: Revolution cancellata - sport

2012: Sebastian Vettel contro Fernando Alonso

Ha avuto il suo terzo titolo mondiale Sebastian Vettel grazie ad una gara formidabile per recuperare. Dopo il Gran Premio d’Italia di settembre, la vittoria in Coppa del Mondo era già all’orizzonte Fernando Alonso premiato in Ferrari. Ma il pilota della Red Bull ha vinto le quattro gare successive e ha di nuovo superato lo spagnolo in classifica. Ha viaggiato in Brasile con un vantaggio apparentemente rassicurante di 13 punti. Ma una delle finali più estenuanti della storia ha causato ancora una volta grande tensione. Nel primo giro, il campione in carica si è girato e ha guidato dopo il campo, Alonso era praticamente campione del mondo in quel momento. Ma sotto la pioggia battente il tedesco si è fatto strada nel campo e ha concluso la gara al sesto posto. Il secondo posto di Alonso non basta più: Vettel torna campione con tre punti di vantaggio.

Dal 2014 al 2016: Nico Rosberg contro Lewis Hamilton

Il primo anno di dominio Mercedes è stato Nico Rosberg già relativamente vicino al suo titolo di prima. 17 punti dietro Hamilton, ha iniziato ad Abu Dhabi, che ha fatto notizia quell’anno come “Abu Double”. C’erano punti doppi per tutti i piazzamenti, le occasioni di Rosberg erano intatte. Il tedesco ha iniziato la gara dalla pole, ma dopo è andato tutto storto. Ha perso la partenza contro Hamilton e poi è scivolato fuori dalla zona punti a causa di problemi con il sistema ibrido. Hamilton ha guidato facilmente verso il titolo. L’anno successivo Rosberg non ebbe alcuna possibilità, con Hamilton che si era già assicurato il titolo ad Austin tre gare prima della fine della stagione. Nel 2016, Rosberg ha ribaltato la situazione. Dopo una stagione ad altezza d’uomo, il tedesco ha conquistato il suo primo titolo con un secondo posto alle spalle di Hamilton nella finale di Abu Dhabi. E poi sorprendentemente rassegnato.

READ  "La zona rossa dello stadio Gavis per il Papa. Dalla Signora ..."

Formula 1 nel 2021: Lewis Hamilton contro Max Verstappen

Il duello mondiale tra il maturo Hamilton, oggi 36enne, sette volte campione del mondo ed elevato alla nobiltà dalla regina, e Max Verstappen (23) è ancora in pieno svolgimento. Tuttavia, un’escalation segue l’altra. Dall’inizio della stagione, i loro team Mercedes e Red Bull hanno tirato ogni leva sulla scena politico-sportiva per rallentare l’altro lato. Gli autisti non si danno nulla durante il percorso. All’inizio della stagione, i duelli si sono svolti senza intoppi.

Dal Gran Premio di Gran Bretagna a luglio, quando Hamilton e Verstappen si sono scontrati nel primo round, Verstappen era in ospedale per un check-up e Hamilton ha celebrato la sua vittoria con euforia, le cose sono state tossiche anche tra le migliori stelle. Il livello successivo dell’escalation a Monza: entrambe ruota a ruota nella chicane non si sono dati a vicenda un millimetro di spazio, entrambe sono state eliminate. Hamilton è stato protetto dall’avvicinarsi della Red Bull Verstappens dalla sua protezione dell’abitacolo Halo. Entrambi hanno incolpato l’altro dell’incidente. (SID / rosso.)

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

MONDOSCINEWS.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Mondo Sci News