F1, Gran Premio di Turchia: qualificazione “pazza”, e in pole c’è … Fate una passeggiata

L’alluvione colpisce le qualifiche. La Ferrari si è ritirata nel secondo quarto e poi c’è stato un colpo di stato dal Canada, per la prima volta nella sua carriera

Mario Salvini

& commat; чепалеблог

Qualificazione pazzesca in Turchia. Bandiere rosse, rossi deludenti, Lewis Hamilton sui risparmi, Max Verstappen il protagonista disprezzava, e alla fine è uscito rosa. Il palo è progettato per Lance Stroll. Il primo per lui nella sua carriera. La prima non Mercedes di questo 2020. La prima vettura Mercedes-Ferrari-Red Bull nell’era ibrida. Un risultato storico, ea suo modo affascinante. Figlio anche della strategia: due Racing Point, gli unici tra i dieci sopravvissuti, si sono avvicinati alla Q3 con gomme intermedie. Con cui si sono messi in testa Sergio Perez e poi Stroll. Inoltre il percorso è migliorato. E in quel momento altri andarono anche a cambiare gomme, a mettere prodotti intermedi. A cominciare da Max Verstappen, che in precedenza era stato protagonista, sempre davanti a ieri mattina, a volte con un disavanzo goffo. Ma la sua Red Bull con intermedi è impazzita. Ed è rimasto 0.290 da Walk and Pole.

Ferrari liquidata nel 2 ° quarto

Deluso lui, deluso Ferrari. Nel primo quarto tra pause, nuvole d’acqua, rotazioni e traversate hanno rischiato. Ma è successo a tutti. È molto più spaventoso vederli competitivi nel secondo trimestre, volatili. Charles Leclerc e Sebastian Vettel hanno camminato a lungo remando. E alla fine furono eliminati: il 12 ° sé, il 14 ° Carlo.

Mercedes è lontana

Quindi Mercedes è lontana. Anche per i tiratori neri le gomme intermedie erano pesanti. Ma quando Valtteri Bottas con gomme da bagnato è stato vicino ai migliori, va notato che Hamilton è sempre rimasto dietro. In una dolorosa e interrotta (due volte) Q1 ha addirittura rischiato chiudendo 13 °. E anche nella sessione decisiva ha concluso per la sesta volta, in 4 ”794. Botas è solo nono, a 5 ”493

Alfa Romeo meglio della Ferrari

I primi 8 minuti del primo quarto Esteban Ocon ha concluso al comando quando è apparsa la bandiera rossa. Di conseguenza, ha preso il 7 ° posto. Le Alfa Romeo sono state felici e felicissime per la prima volta in questa stagione in Q1. quindi meglio delle Ferrari. Ottavo tempo Kimi Raikkonen, 4 ”980. Decimo per Antonio Giovinati, a 9 ”461.

Bandiera rossa nel 1 ° quarto

Dopo 8 minuti del primo quarto sotto la pioggia, che Lewis Hamilton ha definito “pazzo”, è arrivata una bandiera rossa che ha bloccato tutto. Troppo pericoloso cercare tempo in quelle condizioni sull’asfalto, già molto difficile in condizioni normali. La bandiera rossa, quindi. Quando Esteban Ocon si è trovato in una pole position virtuale. Bandiera richiesta via radio. Con Verstappen, che ha definito “irresponsabile” la direzione della gara. Ma anche altri, tra cui Lewis Hamilton e Sebastian Vettel, hanno chiesto una sospensione.

Torna in pista

Poi, dopo una lunga sosta, la prima ripartenza è stata immediatamente interrotta, poiché l’uscita dalla pista Haas di Romain Grosjean, bloccato nella ghiaia, ha causato una seconda bandiera rossa. E alla fine poco più di 3 minuti sul cronometro, il secondo round e un solo giro a disposizione di tutti. Max Verstappen, che era 15 ° al momento dello stop, ha condotto. Charles Leclerc, uscito dopo la bandiera rossa, si è messo in salvo. Chi ha rischiato è stato Lewis Hamilton, solo la 13a volta. Ancora buono per entrare nel secondo trimestre. Tutto in Formula 1 negli anni passati. Con croci e coda. Basti pensare che alla prima uscita Verstappen ha perso la sua Red Bull, l’ha ripresa e ha proseguito. E poi la testa e la coda di Daniel Quiat (bagnato), e un altro lungo Alex Albon. Alla fine del 1 ° quarto erano in pista Kevin Magnussen (per il 7 ° tempo sulla bandiera rossa), Daniel Quiat, George Russell e due, Grosjean e Nicolas Latifi.

READ  Lukaku sciolto, qualificazioni aperte (ma battere lo Shakhtar potrebbe non bastare) - Corriere.it

Indagine dopo il primo trimestre

Poi, come già accennato, la Ferrari non ha avuto scampo nel 2 ° quarto. Alla fine del secondo quarto con due rossi sono arrivati ​​anche Lando Norris, Carlos Sainz e Pierre Gasley. E c’è anche da aggiungere che nell’emozionante finale del primo quarto, molti piloti sono passati vicino alla bandiera gialla. E quindi è prevista un’indagine che potrebbe cambiare di nuovo la distribuzione.

Written By
More from Nevio Udinesi

Il video scioccante di Regina per presentare un nuovo difensore. La Calabria non è quella

Casa Calabria Il video scioccante di Regina per presentare un nuovo difensore....
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *