Europei di calcio – I consigli di Buffon: “Punto fisso” Donnarumma guida l'Italia – Sport

Iserlohn (Dpa) – Gianluigi Buffon non è più preoccupato per la sua grande eredità da portiere. Al più tardi in questo Campionato Europeo di calcio, Gianluigi Donnarumma è finalmente diventato il leader indiscusso dell'Italia campione in carica ed è sulla buona strada per raggiungere uno status leggendario simile a quello del suo omonimo e predecessore.

“È un punto fermo assoluto e il miglior interprete per la squadra. Ci dà sicurezza e garanzie”, ha detto il team manager Buffon, elogiando il 25enne.

Donnarumma sta giocando un torneo eccezionale ed è stato uno dei migliori giocatori della sua squadra in ogni partita. Con le sue parate e un rigore parato da Luka Modric, ha giocato un ruolo importante affinché l'Italia raggiungesse gli ottavi contro la Croazia con un gol nei minuti di recupero. “Era un baluardo insormontabile”, dice entusiasta Buffon parlando del portiere, che aveva 21 anni meno di lui. Gli Azzurri hanno potuto contare su un tifo sicuro anche negli ottavi di finale contro la Svizzera sabato (18:00/RTL/MagentaTV) a Berlino.

Buffon e l’“estate indimenticabile” del 2006

Il portiere del Paris Saint-Germain sogna già di ripetere il colpo di stato del titolo nel 2021. A quel tempo, Donnarumma fu votato giocatore del torneo e parò due rigori nella finale contro l'Inghilterra. “Lo spirito è lo stesso di tre anni fa, vogliamo rivivere queste notti magiche”, ha detto il capitano, che agli Europei in Germania trasuda calma, compostezza e fiducia in se stesso.

A Berlino ora vuole realizzare qualcosa di simile a Buffon, diventato campione del mondo allo Stadio Olimpico del 2006. Da allenatore, Buffon è molto vicino alla squadra in questi giorni nel quartier generale di Iserlohn, distribuendo baci e abbracci nello spogliatoio dopo le partite. “Certo che ci aiuta molto avere qui Gigi, che qui ha fatto la storia nel 2006”, ha detto Donnarumma. “Parla delle sue esperienze, dell'estate indimenticabile. Gigi ci dà tanto. Se ci dà consigli è ancora meglio”.

READ  L'FC Südtirol cambia veste: Serie B

Supporto del mental trainer

Con l'appoggio di Buffon e le parate di Donnarumma, l'Italia vuole tornare, se possibile, a Berlino per la finale. Una difesa del titolo riuscita, anche la leggenda Buffon non è riuscita a riuscirci. Adesso però il ruolo di Donnarumma in squadra è diverso rispetto al trionfo di Londra di tre anni fa. Adesso indossa la fascia da capitano e guida la squadra dentro e fuori dal campo. Con le sue 65 partite in nazionale, prima o poi è sulla buona strada per raggiungere il detentore del record Buffon (176).

“Per me non cambia nulla. Naturalmente è una responsabilità maggiore, ma in questo gruppo abbiamo diversi leader. Cerco sempre di dare il massimo”, ha detto Donnarumma riguardo al suo ruolo. Tuttavia, dopo aver subito gol, si arrabbia con molti gesti, ha anche preso un cartellino giallo per essersi lamentato con l'arbitro e ha criticato a parole chiare la sua squadra dopo la sconfitta per 0-1 contro la Spagna. È maturato anche come personalità e, tra le altre cose, ha ricevuto il supporto di un mental coach. “Questo è quello che consiglierei a tutti, di restare equilibrati, di non lasciarsi trasportare dalle emozioni”, ha detto.

“Scrivi un altro capitolo di storia”

Nel club del Paris Saint-Germain Donnarumma non è esente da polemiche per i suoi ripetuti errori di disattenzione con la palla tra i piedi, e per molto tempo è stato così anche in Nazionale. Inoltre, i tifosi del Milan in particolare si sono risentiti per il suo passaggio al PSG dopo un totale di otto anni nel suo club giovanile. Ma la situazione è cambiata da tempo: agli allenamenti pubblici di Iserlohn Donnarumma ha dovuto firmare lunghi autografi e soddisfare le richieste di foto.

READ  L'Italia va agli Europei di calcio di Leverkusen

“Indossare questa maglia e sapere di avere dietro di sé 60 milioni di italiani è incredibile. “L’ultimo Europeo è stato fantastico, un ricordo indimenticabile. Adesso proviamo a scrivere un altro capitolo di storia per l’Italia”.

© dpa-infocom, dpa:240627-99-551765/2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto