Ernestine racconta il concorso latino 2024 nella città natale di Ovidio, in Italia | CELLHEUTE.DE

Studenti della Scuola Ernestineum in Italia Fotografia: Hannes Grünewald

CELLE.Il motivo del viaggio degli studenti del corso avanzato Hans Grünewald e Nils Müller-Kortkamp a Sulmona/Italia nell'aprile 2024 era quello di partecipare al Certamen Ovidianum Sulmonense, un concorso latino internazionale che si tiene ogni anno in onore del poeta Ovidio a Sulmona, il suo luogo di nascita. I due studenti di latino sono stati accompagnati e sponsorizzati dall'insegnante di latino in pensione Michael Krebs, il quale, con la sua eccellente conoscenza dell'italiano, aveva già accompagnato negli anni precedenti diversi partecipanti al concorso dall'Ernestinum in Italia a Urbino per il Concorso Cicerone, la maggior parte di loro come recentemente come l'anno scorso.

Nel Concorso Internazionale Ovidio, in un esame di cinque ore, traduci una sezione di un'opera di Ovidio, che viene poi tradotta, nella tua lingua. L'organizzatore aveva precedentemente limitato il testo da tradurre a specifiche opere di Ovidio, per le quali i partecipanti potevano prepararsi in anticipo.

Il viaggio, che il preside Johannes Habekost vede come un riconoscimento da parte dell'Ernerneum agli studenti latini particolarmente bravi, è stato finanziato dall'Associazione degli amici e sostenitori dell'Ernerneum e dai programmi Erasmus dell'Unione europea ai quali partecipa regolarmente il Gymnasium Ernestineum della scuola europea.

La famiglia di Ernestine è stata ospitata da un partecipante proveniente dalla Romania e, dopo il benvenuto da parte dell'organizzatore, hanno potuto condividere i pasti durante il loro primo incontro internazionale. Dopo la colazione del venerdì mattina, i partecipanti sono stati accompagnati nell'aula ospitante del Liceo-Classico-Ovidio, dove hanno sostenuto l'esame.

“La traduzione del testo era molto difficile, soprattutto per chi non aveva mai scritto un test così lungo e alla fine aveva difficoltà a concentrarsi. Tuttavia, il testo era gestibile e i paragrafi del testo potevano essere facilmente utilizzati per l'interpretazione”, afferma Niels Müller-Kortkamp. Dopo la pausa, prima della cena, si è svolta la conferenza di quattro professori di latino provenienti dall'Italia, che hanno parlato dell'opera di Ovidio “Ars Amatoria”, da cui è stato tratto anche il testo dell'esame.

READ  La famiglia affronta un "incubo personale" mentre è in vacanza in Italia

Sabato mattina, dopo la colazione, i partecipanti internazionali hanno ricevuto una visita guidata della città da parte degli studenti di Sulmona. “Ci hanno mostrato i luoghi più importanti di Sulmona e ci hanno raccontato i fatti più importanti in inglese, il che ha funzionato benissimo”, afferma Hannes Grünewald. In serata si è svolta la cerimonia di premiazione. Dopo qualche parola di elogio e qualche menzione anonima degli errori di traduzione più divertenti, tutti i partecipanti sono stati invitati al fronte, dove a tutti è stato consegnato un certificato. Sono state premiate la migliore traduzione di ogni paese e le tre migliori traduzioni di tutti i partecipanti, come riportato da Hannes Grünewald.

Il viaggio di ritorno è iniziato domenica alle 5:45 con il treno per Roma, per poi prendere in tempo il volo di ritorno via Monaco per Hannover. L'arrivo del gruppo è avvenuto intorno alle 19:00.

“Nel complesso, il viaggio a Sulmona e la partecipazione al concorso Ovidio è stata un'esperienza unica. Finalmente l'inglese che abbiamo imparato a scuola ha trovato un utilizzo pratico e abbiamo potuto incontrare persone di altri paesi, soprattutto attraverso il nostro compagno di stanza rumeno era Il lungo test è un buon allenamento per l'esame di maturità del prossimo anno e ci ha anche dato l'opportunità di applicare le nostre conoscenze latine senza alcuna pressione di esibizione”, è la conclusione unanime raggiunta da Hans e Nils.

Testo: Amministrazione scolastica dell'Ernestineum

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto