Eddie Van Halen è morto

Eddie Van Halen, il famoso chitarrista che ha fondato la rock band Van Halen, è morto oggi all’età di 65 anni. Egli ha detto bambino sui social media. Ha sofferto di cancro alla gola per dieci anni e un secondo sul posto TMZ negli ultimi giorni le sue condizioni si sono notevolmente deteriorate.

Con la sua band, che ha formato con il fratello batterista Alex nel 1972, Van Halen ha ottenuto un grande successo negli anni ’80, diventando uno dei chitarristi più imitati degli anni successivi. La band era amata negli Stati Uniti grazie a canzoni hard rock di facile ascolto, completate dal formidabile virtuosismo tecnico di Van Halen, che usò i suoi assoli pirotecnici per trasformare le esibizioni della band in performance perfettamente rilevanti ai tempi del rock americano. I suoi anni migliori furono con il cantante David Lee Roth, che fu sostituito da Sammy Hagar a metà degli anni ’80. Van Halen è 1984 si trattava di dischi che vendevano oltre dieci milioni di copie e canzoni come “Jump” e “Panama” rimangono ancora alcune delle più famose di quel decennio.

Van Halen, un olandese naturalizzato americano, è nato ad Amsterdam nel 1955 e si è trasferito con la sua famiglia in California nel 1962. È cresciuto in una famiglia di musicisti e da bambino si è interessato alla musica classica, che in seguito ha avuto una grande influenza. sul suo stile. Inizialmente ha imparato a suonare la batteria, ed essendo un chitarrista era suo fratello: poi si sono convinti a condividere gli strumenti, visto che funzionava meglio e avevano ragione.

Quando formarono la band, Eddie aveva 17 anni. La band iniziò ad esibirsi nei club di Los Angeles, notando rapidamente e ottenendo un contratto dalla Warner. Il primo album di Van Halen è stato nominato, il che ha enfatizzato il concetto Van Halen – raggiunse subito la vetta delle classifiche, e il gruppo divenne molto famoso pochi anni dopo. Van Halen ha pubblicato una lunga serie di inni rock, riempito gli stadi e assicurato un posto nelle rotazioni radio rock che occupano ancora comodamente oggi: rimangono una delle band da record nella storia degli Stati Uniti.

Poi Eddie Van Halen e il suo assolo veloce e divertente sono stati imitati per un bel po ‘di tempo, il che ha dato origine al successo di altri e ad alcune derive tecniche che non hanno avuto lo stesso successo trasversale, ma hanno comunque entusiasmato ed emozionato generazioni di chitarristi. Il suo cancro era noto solo l’anno scorso, mentre in precedenza si sapeva dei suoi gravi problemi di alcol. Fino a poco tempo fa, ha continuato a suonare con Van Halen, pubblicando diversi dischi e facendo il suo tour finale nel 2015.

READ  S&P sta migliorando la sua visione dell'Italia. L'avvertimento sulla crescita è l'economia
More from Agapeto Napolitano

Ecco l’Inter verso il derby: Brozavich davanti a Eriksen, Sanchez … | La prima pagina

Tutti quelli che sono rientrati dalle nazionali hanno fatto un test negativo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *