È morto il presidente dell’Anpi nazionale, Carlo Nespal

È morta la 77enne Carla Nespala, presidente dello stato-nazione Anpi. Nato a Novara il 4 marzo 1943, per decenni è stato rappresentante di sinistra di un senatore di sinistra, prima anima del Partito comunista e poi dei DS. Malata da tempo, di recente ha concentrato il suo impegno sull’Anpi, che governa dal 3 novembre 2017, prima donna e prima presidente apartitica ad essere eletta alla carica.

rappresentante

La notizia è stata data dalla Segreteria Nazionale Anpi, riferendosi al “vuoto molto profondo” lasciato da Nespal e dalla presidenza, caratterizzato da “grande saggezza, passione, intelligenza politica e culturale contro una grande tradizione di autorità e attiva eredità di valori e principi di Resistenza. la nostra associazione sin dalla sua nascita “.

Sto giocando ora …

Si aggiunge: “non dimenticheremo mai il suo impegno con tutti noi, la sua presenza continua anche negli ultimi difficili mesi della sua malattia. Buongiorno, comandante”.

rappresentante

Molte condoglianze dal mondo della politica. Tra i primi a ricordarla su Facebook è stato il segretario del Pd Nicola Zingareti: “Con la morte di Carla Nespal, presidente dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – ANPI, tutta l’Italia perde una donna straordinaria che ha sempre lottato per la libertà, i diritti, le donne, i giovani contro tutti voglio ricordarlo con una delle sue parole:” Essere antifascisti oggi significa essere contro il razzismo, contro chi sta approfittando anche della crisi sociale per far regredire politicamente, culturalmente e moralmente il nostro Paese. ”Carl, ci mancherai.

READ  Mortale Kulusevsky, Dybala fuori forma; Delitto e castigo di Favili - Corriere.it

Anche il capogruppo in Casa Leo Federico Fornar si unisce al cordoglio: “Carla Nespala, Presidente dell’Anpi, Deputato e Senatore delle Quattro Legislature, è stata una donna di sinistra che ha combattuto per tutta la vita e ha combattuto e difeso con fermezza e costanza gli ideali di libertà, democrazia e giustizia sociale. Ha combattuto la malattia con uguale coraggio e forza. , non rifiutandosi di partecipare ai dibattiti pubblici fino all’ultimo giorno, è profondamente e giustamente preoccupato per la recente ascesa del neofascismo. Ci mancheranno il suo impegno democratico antifascista, i suoi consigli e l’amore per la sua terra. Ciao, Karl, che la terra sia facile per te “.

“Sono profondamente dispiaciuto per la morte di Carla Nespal, la prima donna presidente dell’Anpi nazionale”, ha scritto in una nota la senatrice. Daniel Sbrolini “Ha dedicato gli ultimi anni della sua vita alla trasmissione attiva del patrimonio storico e culturale della Resistenza, nonostante la sua malattia: è un grande esempio per tutti noi, lascia un vuoto insormontabile, ma anche un ricordo indelebile”.

Sto giocando ora …

“Mi unisco al cordoglio dell’intera comunità Anpi per la morte del presidente Carla Nespal”, si legge nel comunicato. Eli Schline, Vicepresidente Emilia Romagna – Purtroppo oggi nell’antifascismo c’è un combattente in meno, ma noi continuiamo la strada lastricata da Carla. Ora e sempre resistenza “.

Anche Liliana Segre, una sopravvissuta all’Olocausto, le rende omaggio: “Carla Nespala, donna con principi forti e veri valori, ha dedicato la sua vita alla giustizia, alla democrazia, ai diritti delle donne. Ha guidato Anpi ad eleggere una presidente donna, con prudenza e sensibilità nella lotta per la protezione. Costituzione e per promuovere il valore dell’antifascismo “.

READ  ristoranti chiusi prima, blocchi regionali e lavoro più intelligente

More from Agapeto Napolitano

Schumacher, Elizabeth Gregory nel Grande Fratello Vip svelano il mistero delle vere condizioni del campione tedesco

Indovinello sulle condizioni con Michael Schumacher ha aperto Elizabeth Gregory et al...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *