è il più alto del mondo. “Non puoi vivere con meno”

“Allora è venuto semplicemente alla nostra attenzione stipendio inferiore a 3.500 euroQuesto principio diventa la norma in Svizzera. Domenica, il 58,15 per cento degli elettori l’ha approvato con un voto generale, ponendo fine a una battaglia sostenuta dai sindacati. La vittoria della sinistra, a 6 anni dalla bocciatura del referendum federale. A Ginevra, il salario minimo è di circa quattromila franchi e gli imprenditori e i datori di lavoro sono obbligati a rispettarlo.

Discordia Brexit, a che punto siamo?

In particolare, il testo prevede una tariffa oraria di almeno 23 franchi (21 euro), per 41 ore di lavoro a settimana. UN salario minimo garantito presente anche negli altri due cantoni, Neuchâtel e Jura. La Svizzera, nota per la sua concentrazione di redditi molto elevati, ha anche subito le conseguenze economiche del blocco e pandemia. Il salario minimo garantito viene approvato in un ambiente in cui è più facile trovare persone in difficoltà finanziarie. Un quarto di questi nuovi poveri è di origine straniera.

“Intere famiglie con bambini – come dimostra uno studio dell’Ospedale universitario cantonale – si sono trovate in una condizione di crescente sicurezza alimentare”. Da allora, la misura è stata particolarmente attesa dai sindacati e dai partiti di sinistra Ginevra è una delle città più costose del mondo. La riforma entrerà in vigore il 17 ottobre e andrà a beneficio di circa 30.000 lavoratori a bassa retribuzione, due terzi dei quali sono donne, molte delle quali lavorano come addetti alle pulizie in ristoranti o barbieri. Questo è il salario minimo più alto del mondo.

Ultimo aggiornamento: 13:20


© LA RIPRODUZIONE È VIETATA

READ  Il coronavirus in Europa aumenta la percentuale di strisci positivi. In Francia e Spagna sono il 10%

More from Liberatore Esposito

Il professore decapitato, messaggi tra l’assassino e il padre dello studente – Corriere.it

Il padre di uno studente che ha protestato contro Samuel Patty, il...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *