Double Deck e Pearl of Perez regalano i primi tre punti in casa

La missione è compiuta per il popolo di Fonseca, che ha festeggiato la prima vittoria casalinga in campionato. “Roma-Benevento” chiude con lo stesso risultato di due anni fa: 5-2. Partita divertente, e lo si capisce dai primi minuti, quando il tiro di Caprari, respinto da Ibanes, regala un vantaggio agli ospiti. Deca e la sua squadra provano a reagire, ma non è facile, Pedro trova un gol e chiude una bella partita con un centrocampo. Il punteggio di 2: 1 arriva subito dopo, e protagonista è il portiere Mirante, autore del centrocampista, che smaschera Mkhitaryan, che serve bene Dzek solo in quest’area. Nella ripresa la Roma sembra troppo assonnata, così Veretta è un pasticcio in area e falcia Ionita. Lapadula va sul dischetto, Mirante respinge, ma l’attaccante spunta bene e trova il pareggio. Sembra una serata spettrale per i giallorossi, ma Pedro con tanta esperienza vince un rigore che permette a Veretta di riscattare la precedente ingenuità e riportare la squadra in vantaggio. Da qui inizia una facile discesa per i padroni di casa, che ancora una volta segnano il pallone in Déco, riuscendo a portare a termine la splendida azione di Villar e Carles Perez, autore dell’iniziativa personale, correttamente aggiudicato un gol. Roma a sette punti con grande rammarico per la sconfitta di Verona.

45 ‘+ 3 – Fine partita

45 ‘- tre minuti di recupero

43 ° – Cinquina Romanista, entra in scena Carles Perez: gran partita di Cristante, che esce con palla e passa la palla allo spagnolo, che, partendo dalla sua metà campo, decide di saltare tutto per salvare un tiro inarrestabile dal limite del campo

41 ° – Sostituzione del “Benevento”: “Fullon” a maggio

40 ° – Applausi dei 1000 spettatori presenti a Edin Dzek, che lascia il posto al neo abbonato Borja Meral

39 ° – Grande azione di Deca-Bruno Perez, il difensore brasiliano va sul fondo e mette in mezzo Mkhitaryan da solo al centro della regione, ma l’armeno colpisce altissimo, divorando il punteggio 5-2

READ  Giro d'Italia, 20a tappa: Ballerini in attacco, gruppo gestisce | diretto

37 ‘st – Fullon ammonito dall’arbitro

36 ‘- Doppio cambio per il Benevento: fuori Lapadula dentro Sau, e Hetemai sostituisce Schiaatarela

33 ° – Applausi Pedro, che lascia il posto a Carles Perez, Ibanes – anche Cumbula

32 ° – La Roma trova il quarto gol: ottima azione del nuovo arrivato Vilar, il centrocampista prende palla centralmente e non regala un buon fuorigioco a Pedro, e Mkhitaryan, che è invece in coda, l’armeno mette in mezzo Dzeko, che segna in porta voglio trovare un girone e 4- 2

30 ‘- Cambio per Benevento fuori Dabo in Impat

29 ° – Occasione per “Roma” da corner: di testa di Pellegrini e palla che colpisce i piedi di Deca, che a due passi da Montipo non bissa subito il suo gol

27 – Primi cambi per Fonseca: Veretta e Santan cedono il posto a Villar e Bruno Perez

22 ‘- Veretta spinge Montipo fuori posto e mette in avanti la Roma. 3-2

21 ‘- Punizione per la Roma: gran palla di Deca per Pedro, lo spagnolo esce in campo e sposta velocemente il pallone fuori Montipo, che inevitabilmente gli cade addosso.

20 ° cartellino giallo Santana, fine Caprari

19 ° – La Roma prova a reagire: Pellegrini cade in corner sulla destra e si adagia in mezzo a Dzeko, ma la testa del bosniaco sfonda il tetto

15 ° – Lapadula è fortissimo, l’attaccante viene beccato in area da Caprari, ma Mirante chiude benissimo la porta ed evita il peggio

12 ° – Interessante contropiede Roma, gli uomini di Fonseca erano 5 a 2, ma Deca sbaglia la scelta, mettendo fuori gioco Pellegrini

9 ° – Mirante ipnotizza Lapadula, ma sulle buste numero 9 scartate e uccide 2-2

8 ° – Disordine nella zona di Veret, mal gestita, e Ionita falcia. Airoldi non ha dubbi e punta alla spinta

7 ° – tentativo personale di Caprari, che cerca di trarre una conclusione da fuori area: colpo irresistibile e palla persa sul fondo

READ  Calciomercato Juventus, volata per il talento argentino

5 ° – La palla perde ingenuamente Caldirola, palla a Mkhitaryan, che con scarso successo cerca di fare una conclusione personale

2 ° – azione personale del solito Spinazola, che riesce a sfondare ed entrare in zona, ma la conclusione viene bloccata da Glick

1 ° – inizia il secondo tempo. Novità nel Benevento di Inzaghi che chiama in panchina His Falke per far spazio a Robert meraviglioso

45 + 3 – la fine del primo tempo

45 ‘+2 – La Roma trova ancora un gol: Cristante in quest’area mette in mezzo Mkhitaryan, che è davanti a tutti e chiude nel migliore dei modi spaccata. Intervento però di Var, che segnala il precedente fuorigioco di Pellegrini sul trasferimento di Spinazola

44 ‘- Tre minuti di recupero

42 ‘ – La Roma controlla la partita, e il Benevento, a quanto pare, ha accusato un doppio colpo inferto dai rivali

35 ‘- Lungo rinvio di Mirante, che fa cadere il pallone ai piedi di Mkhitaryan sulla destra, armeno pesca Deca dalla parte opposta, il bosniaco è implacabile e porta così avanti la sua squadra

33 ′ – I primi cartellini gialli della partita: Shattarella per proteste, Ibanes per fallo

31 ′ – La Roma trova il pareggio: Pedro inizia l’azione di manovra, che si conclude dopo il trasferimento di Pellegrini, lo spagnolo trova sul dischetto e lascia andare la sinistra, che cade alle spalle di Montipo.

25 ‘- Il gioco viene interrotto per consulto con “Var” a causa di un possibile rigore per “Jalarossi”. Ma alla fine il messaggio sul fuorigioco arriva dalla stanza

23 ‘- Pallone grosso di Deki per Pedro, lo spagnolo corregge un primo controllo difettoso e mette in mezzo Mkhitaryan, che prova a sbattere di testa. Fullon si oppone e l’armeno chiede di punire il pallone con la mano

READ  Chiesa alla Juventus ha completato il sogno incompiuto di suo padre La prima pagina

22 ‘- Maz Ibanesa, che rischia di compromettere il match, il difensore perde palla al limite dell’area di rigore, la palla colpisce i piedi di Lapadula, che però perde l’attimo per ritirarsi da una posizione molto interessante

20 ‘- Nello sviluppo delle corsie d’angolo Inzaghi prova ad attaccare con Jonita, che lascia il cross sulla destra, ma non trova la testa di nessun compagno di squadra

18 ‘- Punta in area per Cristante, che prova a passare di testa di Dek, ma il trasferimento è impreciso

12 ‘- Fonsesca si fa sempre largo sulla sinistra e dopo la combinazione Ennima Spinazzola-Mkhitaryan esce un altro corner

8 ‘- Deca si cimenta da regista e innesca Mkhitaryan sulla corsia sinistra, il numero 77 prova a fermarsi, ma Leticia è brava

5 ‘- La Roma prova a reagire, combinazione a sinistra tra Spinazola e Mkhitaryan, l’armeno mette in mezzo un pallone pericoloso, che nessuno attacca

4 ‘- Beneventa in avanti: Caprari arriva sulla sinistra, l’attaccante mette a fuoco e prova un tiro dal limite, il tiro di Ibanez colpisce quel tanto che basta per portare fuori dal campo Mirante.

2 ‘- Vince la “Roma” su punizione dal corner sinistro dell’area di rigore: ci prova Pellegrini, ma la conclusione è imprecisa

1 ‘- Inizia la partita e la prima palla viene toccata dal Benevento

La Roma di Fonseca cerca la prima vittoria in casa contro il Benevento di Inzaghi. Fonseca propone Cristiano in difesa, l’ex tecnico del Milan punta su Lapadula.

Formazioni ufficiali

Roma (3-4-2-1): 83 Mirante; 23 Mancini, 3 Ibáñez, 4 Cristante; 18 Santan, 7 Pellegrini, 17 Veretu, 37 Spinazola; 11 Pedro, 77 Mkhitaryan; 9 Deca
Allenatore: Fonseca

Benevento (4-3-2-1): 1 Montipo; 18 Fullon, 15 Glick, 5 Caldirola, 3 Leticia; 29 Ionita, 28 Shattarella, 14 Dabo; 44 His Falke, 17 Caprari; 9 Lapadula
Allenatore: F. Inzaghi

LEGGI ANCHE -> Roma, ecco Benevento: Fonseca riparte da “Calofiori” per Covid

Ultimo aggiornamento: 22:51


© LA RIPRODUZIONE È VIETATA

Written By
More from Nevio Udinesi

Il Milan non si ferma mai e vola anche in Europa League: 3: 1 a Glasgow contro il Celtic

Dopo un processo di qualificazione eccessivamente doloroso, l’avventura del Milan ai tempi...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *