Dopo la sconfitta alla convention del partito: Merz vuole diventare ministro dell’economia – Merkel rifiuta

Dopo la sconfitta alla convention del partito: Merz vuole diventare ministro dell’economia – Merkel rifiuta

Dopo la sconfitta al congresso del partito
Merz vuole diventare ministro dell’economia – Merkel rifiuta

Non diventa il leader del partito, ma il politico dell’Unione Democratica Cristiana Merz si vede chiamato a una posizione più alta. Offre di rilevare il dipartimento economico del governo Merkel. Fornisce inoltre una spiegazione del fatto che non ha difeso la Presidenza.

Frederick Mears, che ha perso le elezioni per il presidente dell’Unione cristiano-democratica, è pronto a prendere la carica di ministro federale dell’economia. “Ho offerto al nuovo leader del partito di entrare a far parte dell’attuale governo federale e assumere la direzione del Ministero Federale dell’Economia”, ha scritto Merz su Twitter.

Anche se la proposta di Merz è diretta al nuovo leader della CDU Armin Laschet, la risposta è arrivata dalla cancelliera Angela Merkel. Tramite un portavoce del governo, è stata informata che non stava pianificando alcun rimpasto di governo. Attualmente, il politico della CDU Peter Altmire è il ministro degli Affari economici, e sembra che Merz volesse sostituirlo.

Allo stesso tempo, Meretz ha giustificato su Twitter il motivo per cui non si era candidato alla presidenza dell’Unione cristiano-democratica. Molti dei suoi seguaci lo speravano. Mears ha scritto: “Non solo la leadership della CDU può essere costituita da uomini del Nord Reno-Westfalia”. “Se avessi fatto domanda, sarebbero state elette meno donne alla presidenza. Così ho deciso di rinunciare alla candidatura a favore delle donne”.

Lachette non dice niente dello spettacolo Mers

Alla fine della conferenza del CDU Digital Party, Laschet ha ringraziato i suoi rivali. A differenza di Merz, il politico straniero Norbert Rutgen ha preso posizione alla presidenza della CDU ed è stato anche eletto. “Ho preso un appuntamento con Friedrich Merz – ha detto Lachette -. Noi due, che ci stimiamo da molti anni, dovremmo ripensare a come potrebbe essere il suo contributo al nostro partito”.

Laschet non ha detto nulla sull’offerta di nominare Merz ministro dell’economia. Contrariamente alla volontà del cancelliere, questo non sarà facile: tradizionalmente, i partiti decidono indipendentemente dal presidente del Consiglio chi inviare al governo. Ma nel caso dell’Unione Democratica Cristiana, sollevata dal cancelliere, la questione non è articolata in modo chiaro. Secondo la Legge fondamentale, “i ministri federali sono nominati e revocati dal Presidente federale su proposta del Cancelliere federale”.

Lachette ha anche detto che Mears era “una persona importante per noi”. Quindi continua. “Indipendentemente dalle persone, ora dobbiamo lavorare più intensamente sugli argomenti che scrive nel nostro libro di genealogia: economia, competitività, tutte le domande che emergeranno dopo la pandemia, abbiamo bisogno di un ampio consenso nel nostro partito. Questo è un consenso anche per noi per tutte le opzioni che ci attendono”. .

Merz chiede supporto a Lachette

Nel frattempo, Merz ha esortato i suoi seguaci a sostenere il nuovo leader del partito. “Armin Laschet ha ora il pieno sostegno del partito. Ecco perché tutti i delegati devono votare per lui nella votazione scritta finale”, ha detto Mears a Reuters. L’importante ora è preparare il contenuto per le elezioni del 2021.

“Le questioni realistiche sono ora in primo piano”, ha detto il politico economico e vice capo del Consiglio economico dell’Unione democratica cristiana. Alla domanda su chi dovrebbe diventare il candidato cancelliere del sindacato, Mears ha risposto elusivamente e ha fatto riferimento al voto tra la CDU e l’Unione sociale cristiana. “Il leader dei due partiti dovrebbe discuterne e fare una proposta”, ha detto.

Ha sconfitto Chet Mears nelle elezioni come presidente della CDU al secondo scrutinio. Al primo scrutinio, ha vinto cinque voti in più del suo avversario. Tuttavia, al ballottaggio, 521 delegati hanno votato per Lachette, rispetto ai soli 466 per Mers. Il voto online deve ancora essere confermato dal voto postale.

READ  Differimento a rate e hacking di 1,2 milioni, tutti i dettagli - Ultima Ora

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

MONDOSCINEWS.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Mondo Sci News