Decine di spot pubblicitari dopo la partita degli Europei tra Croazia e Italia

Da partita tra Croazia e Italia agli Europei di calcio ha dato luogo a un'importante operazione di polizia a Lipsia. Secondo lo stato attuale sono stati registrati 45 reati penali e cinque reati amministrativi, come ha annunciato martedì mattina presto la polizia. Tuttavia, si prevede che il numero di casi aumenterà in modo significativo dopo la valutazione della notte. Erano in servizio complessivamente circa 2.000 agenti di polizia.

Le indagini sono state aperte soprattutto per tentate lesioni personali gravi in ​​relazione all'accensione di articoli pirotecnici, ma anche per sedizione, uso di simboli di organizzazioni incostituzionali, lesioni personali e violazione di domicilio. Diverse migliaia di tifosi croati e italiani si sono recati nella città fieristica.

Prima della partita di lunedì sera, otto tifosi croati a cui era stato precedentemente rifiutato l'ingresso sono stati arrestati e presi in custodia. Secondo la polizia, sei uomini hanno anche gridato slogan anticostituzionali in un bar. I quattro croati e i due tedeschi sono indagati con l'accusa di incitamento all'odio.

Martedì sera c'è stato uno scontro fisico tra i tifosi rivali. Secondo la polizia, circa 20 tifosi croati hanno preso a calci e picchiato i tifosi italiani. Quattro delle persone aggredite sono rimaste ferite, due delle quali hanno dovuto essere portate in ospedale. Sono stati identificati undici sospetti. Nei suoi confronti è stato aperto un procedimento per lesioni personali gravi.

READ  L'Italia agli Europei 2024: rosa, date e fatti | Gli sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto