“Cosa permette Strunz ?!”: Come Trapattoni si intensificava leggendamente

“Cosa permette Strunz ?!”: Come Trapattoni si intensificava leggendamente

“Cosa permette Strunz ?!”
Quando Trapattoni si è intensificato in modo leggendario

Giovanni Trapattoni ha raggiunto lo status di culto in un colpo solo nel 1998. L’allenatore dell’FC Bayern si infuria per la sua squadra in una conferenza stampa – e pianificato. L’italiano è molto contento delle sue leggendarie citazioni di rabbia e fa anche un grande confronto.

Giovanni Trapattoni si prepara meticolosamente alla resa dei conti. L’allenatore italiano portò sette o otto fogli nella sala stampa sovraffollata di Säbener Strasse il 10 marzo 1998, ricorda l’allora direttore dei media dell’FC Bayern, Markus Hörwick. “Siete pronti?” Sussurra Trapattoni ai giornalisti, poi il mitico discorso rabbioso fa il suo corso.

“Bottiglia vuota”, “Cosa permette Strunz?” – Nello stile di un vulcano ribollente, Trap accende uno spettacolo pirotecnico di tre minuti e mezzo, che termina con le parole ormai popolari “Ho finito”. Dopodiché vuole persino tornare in sala stampa – per ricaricare. Tuttavia, Hörwick lo rinchiude nella sala allenatori e gli sussurra che il pacchetto stampa è già andato.

Ad ogni modo: con quella che è probabilmente la conferenza stampa più memorabile del calcio tedesco, “Trap” ha raggiunto lo status di culto. Il succo della sua accusa: “Un allenatore non è un idiota!” Quindi: non era da biasimare per lo 0: 1 dei campioni allo Schalke due giorni prima e per lo svantaggio di otto punti del secondo in classifica contro l’1. FC Kaiserslautern promosso. Ma: i giocatori!

Durante una breve vacanza in Italia il lunedì quando non c’è formazione, matura in lui l’idea di fatturare. Quella che poi urla a una dozzina di microfoni “non è una cosa spontanea”, come scrive Trapattoni nella sua biografia del 2016 (“non ho ancora finito”). Ha anche chiamato un mio amico giornalista italiano, “perché volevo davvero organizzare un enorme touhuwabohu”.

I giocatori erano “tutti scioccati dalla portata della sua rabbia”, ha detto il calciatore Thomas Strunz in occasione del 15 ° anniversario della “Süddeutsche Zeitung”. Dopo ha passato un periodo difficile, “all’improvviso sono diventato il sinonimo del calciatore viziato”. Ha parlato da tempo con Trapattoni.

E “ho finito”? È stato inserito in un volume di citazioni storiche, scrive orgoglioso Trapattoni. “Adesso è accanto a citazioni come ‘I have a dream’ di Martin Luther King, per citarne solo una. Non male.”

READ  Cambia passo falso alla Roma | Nessun trio di star mondiali al PSG

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

MONDOSCINEWS.IT È PARTECIPANTE AL PROGRAMMA ASSOCIATI DI AMAZON SERVICES LLC, UN PROGRAMMA DI PUBBLICITÀ AFFILIATO PROGETTATO PER FORNIRE AI SITI UN MEZZO PER GUADAGNARE TASSE PUBBLICITARIE IN E IN CONNESSIONE CON AMAZON.IT. AMAZON, IL LOGO AMAZON, AMAZONSUPPLY E IL LOGO AMAZONSUPPLY SONO MARCHI DI AMAZON.IT, INC. O LE SUE AFFILIATE. COME ASSOCIATO DI AMAZON, GUADAGNIAMO COMMISSIONI AFFILIATE SUGLI ACQUISTI IDONEI. GRAZIE, AMAZON PER AIUTARCI A PAGARE LE NOSTRE TARIFFE DEL SITO! TUTTE LE IMMAGINI DEL PRODOTTO SONO DI PROPRIETÀ DI AMAZON.IT E DEI SUOI ​​VENDITORI.
Mondo Sci News