Coronavirus, un cane contro il Covid che sta rapidamente riscontrando positività in Italia

Secondo il direttore tecnico di Onlus Medical Detection Dogs Italia, Aldo La Spina, nel nostro Paese, cani che odorano di coronavirus, potrebbero essere “addestrati per un mese”. Stanno già lavorando all’estero

Potrebbero arrivare presto in Italia posso “anti covid”, cioè campioni preparati che possono sentire l’odore di persone positive coronavirus. Nonostante lo scetticismo di alcuni, l’uso dei cani per combattere una pandemia all’estero ha iniziato a diffondersi. Secondo lo studio citato Messaggero, i cani avrebbero “un’affidabilità del 95% superiore agli strisci molecolari”. Il tempo per avere un’unità ben addestrata di questi animali nel nostro paese può essere molto breve, anche se non c’è certezza. Il progetto è nelle mani di Onlus MDDI (Dogs of Medical Detection Italy). “Ad Hannover”, ha detto il direttore tecnico Aldo La Spina, “addestrano cani da 5-6 settimane e non è noto che non possiamo addestrare cani per un mese”.

Esempi di Finlandia e Francia

All’aeroporto di Helsinki, Finlandia, ad es. cani rivelare qualsiasi positività di persone et al Coronavirus. Il progetto è condotto su base sperimentale dall’Università della Capitale della Finlandia. Anche nel gruppo Francia cani il progetto francese Nosais-Covid-19, lanciato in primavera, è operativo e dieci di questi sono utilizzati a livello nazionale. “L’olfatto nei cani è incredibile, li usiamo già per rilevare e identificare i tumori con una percentuale di successo del 95%”, ha spiegato La Spina Repubblica -. Possiamo addestrare cani Covid capaci di riconoscere anche l’asintomatico. La preparazione richiederebbe più o meno alcune settimane “.

Dog of dogs rilevamento medico Olnlus Italia
Cane da cani medici per rilevamento Olnlus Italia – MDDI

Come i cani conoscono Covid

Il test dura meno di un minuto e non richiede sbavature di saliva. Secondo quanto sta accadendo all’aeroporto finlandese, i cani possono annusare un campione di sudore, e in caso di esito positivo il passeggero viene portato in un’altra zona dell’aeroporto per fare un tampone gratuito per confermare o meno. testimonianza del cane. Secondo l’Università di Helsinki, ai cani è stato insegnato a riconoscere l’odore del virus da campioni di sudore o urina. In caso di positivo emettono un certo suono, mentre davanti a un campione negativo il cane non ha alcun tipo di reazione e passa al successivo.

READ  In autostrada nudo sui pattini a rotelle, con un peluche panda in testa e una mazza da golf: guidatori diffidenti

Liberatore Esposito

"Appassionato di birra. Evangelista di zombi. Appassionato di cultura pop impenitente. Scrittore incurabile. Introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *