“Chiuso da venerdì alle 23. Scuole primarie riaperte”

L’azienda y quarantena: “Ci stiamo preparando a chiedere il coprifuoco oggi. Blocca tutte le attività e la mobilità da questo fine settimana “. Lo ha annunciato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. “Volevamo partire”, ha detto, “dall’ultimo fine settimana di ottobre, ma adesso andiamo. Le attività e la mobilità vengono interrotte alle 23 per contenere l’ondata di contagio. Venerdì alle 23:00 tutto è chiuso anche in Azienda, come richiesto in Lombardia.

Coprifuoco in Lombardia, Bourioni scherza su Twitter: “Si sa che i nottambuli contagiano Kovid”

De Luca, avvertimento medico. “Abbiamo chiesto protezione civile a 600 medici e 800 infermieri. Ad oggi, ci è stato assicurato che verranno inviati 50 medici e 100 infermieri. Siamo quindi clamorosamente al di sotto dei requisiti minimi fissati dall’Azienda Regionale ”. Lo ha affermato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca durante una visita alla residenza del Covid per momenti asintomatici positivi all’Ospedale del Mare. “Ad oggi”, ha aggiunto, “non è arrivato nessuno. Nei prossimi giorni vedremo chi verrà, altrimenti faremo miracoli per trovare anestesisti che serviranno da altri reparti ”.

De Luca: Le scuole primarie sono aperte dal lunedì

“Diamo subito il permesso per progetti scolastici speciali per bambini con disabilità e bambini autistici, e da lunedì anche per le attività delle scuole primarie”. Lo ha annunciato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca durante la sua visita alla residenza segreta dell’Ospedale del Mare di Napoli. In precedenza si è tenuto un incontro tra il consigliere scolastico Fortini e le organizzazioni scolastiche, che hanno concordato misure per la scuola, su cui ha aderito anche il Tar. la condizione per l’apertura dovrebbe essere una garanzia sanitaria, e questa garanzia può essere rilasciata non alle strutture, ma alle autorità sanitarie locali “.

Covid, Zaya: “Veneto, nuovo piano sanitario in corso: 1.000 posti in terapia intensiva”. Contagio verso il basso

READ  Kovid, come ti tratti a casa quando sei positivo? Dal cortisone agli ossimetri: ecco il protocollo

De Magistras contro De Luca

“Penso che ci siano stati errori molto gravi nella regione e non è una partita colpevole, i numeri parlano da soli. Le persone a casa da sole, appena la febbre sale, vanno in ospedale, il virus sfugge di mano, la medicina del territorio è stata eliminata ancor prima della pandemia. De Luca ha anche proibito ai medici di dire la verità. Il tampone è pronto in pochi giorni. Il problema non è nei ragazzi. Non daremo la colpa ai cittadini, che erano i principali responsabili. Andremo sicuramente in Azienda per essere bloccati, sono rimasti 15 posti nel reparto di terapia intensiva ”. Così. Luigi De Magistras, Sindaco Napoli, su Rai Radio1 all’interno di Radio, che è stata anche condotta da Giorgio Zancini, parlando dell’emergenza Infezione da covid da coronavirus.

Covid, Azienda: Restrizioni estese fino al 13 novembre

Covid, De Luca: “Il Dpcm ha delle ambiguità. Scuola? Il governo ora sta facendo come l’Azienda »

Covid Campania, 1261 nuovi contagi in un giorno: oltre 14mila tamponi. De Luca: coprifuoco per Halloween

Covid, De Luca: “Bisogna prendere decisioni difficili. Coprifuoco per Halloween »

“Quanto è triste chiudere le scuole appena aperte. Ora l’argomento principale: facciamolo velocemente. A questo punto bisogna essere uniti, il governo è molto indietro, Conte forse ieri in conferenza stampa era stanco. La gente capisce che dovremmo essere responsabili, ma non rinunciare immediatamente ad altri diritti ”, ha aggiunto l’ex procuratore.

“Non dimentichiamolo è una guerra e anche se al momento ci sembra che le cose stiano ancora andando bene, fingere che non lo sia ci porterà al disastro. Non soffriamo invano in questi mesi, altrimenti molto presto saremo costretti a vedere una sfilata di carri armati militari dedicati al trasporto in un’altra località le bare dei nostri cari. Kovid non lascia una seconda possibilità, i nostri medici lo sanno bene “. A lanciare l’allarme Bruno Sugar, vicepresidente dell’Ordine dei Medici di Napoli. “Le notizie che arrivano dagli ospedali mi preoccupano molto. Una delle prime lezioni che mi sono state insegnate nella mia giovinezza è stata che girare la testa dall’altra parte è inutile, è bene rilevare malattie nell’embrione e affrontarle. Ecco perché è bene dirlo dai denti, L’azienda è malata. Napoli è malata».

Ultimo aggiornamento: 15:02


© LA RIPRODUZIONE È VIETATA

READ  Bollettino Coronavirus Italia: Infezioni da Covid oggi 10 novembre - Cronaca

More from Agapeto Napolitano

Milano, condanna ridotta allo stupratore. I giudici: “Condotta della vittima troppo casuale”

“Esasperato dal guida troppo rilassata donna. ”È per questo motivo che il...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *