Blocco facile, piano governo in tre punti (e scontro con De Luca) – Corriere.it

La pressione sul pronto soccorso è insopportabile. L’attacco quotidiano di migliaia di persone spaventate che sperano di arrivare in ospedale anche con sintomi lievi rischia di distruggere il sistema. Un problema esplosivo che deve essere affrontato immediatamente, ha avvertito l’assessore Domenico Arcura y Videoconferenza degli stati-regioni. Facilitare le strutture mediche il governo sta accelerando e sta preparando un piano in tre punti: moltiplica i Hotel Covid, reclutare tutti i 24.000 operatori sanitari che hanno fornito e istituito ospedali da campo nelle aree più importanti.

Il governo ha riconosciuto che la rete dei medici di famiglia non funziona, ma fermare l’attacco a un’ambulanza per coloro che hanno uno striscio e hanno sintomi lievi è diventata una priorità. Ecco perchè Francesco Bocha spinge ad aprire soggiorni in ogni provincia. Abbiamo solo 1.185 seggi in tutta Italia e ne occorrono almeno 20.000, ha detto l’assessore regionale, ipotizzando che i sequestri degli edifici si convertano in strutture che accolgono chi ha bisogno di isolarsi dai familiari e da chi chi viene dimesso dall’ambulanza. Dobbiamo prepararci per la crisi nei reparti ospedalieri, ha avvertito Arcury.

Le tensioni con i governatori sono di nuovo forti. Alla riunione ci fu una battaglia molto feroce tra Boch e il governatore Vincenzo De Luca, nervoso perché oggi L’azienda lascerà la zona gialla per entrare nella corsia superiore rischio arancione o rosso. Napoli alla fine, ospedali che esplodono eppure ha detto il presidente non al Dipartimento della Difesa chi ha suggerito la Regione a ospedale da campo. E Bocha ha perso la pazienza: Enzo lo considera un aiuto, non un risentimento. Se non accetti, chiederò a Barrel di scriverti, l’ispettore metterà una penna su carta che non ti serve un ospedale da campo … Ma se rispondi, te ne assumerai la responsabilità. E così via, un colpo dopo l’altro. De Luca lamentava che il governo gli avrebbe mandato solo sette medici e il ministro lo rimproverò: perché la Toscana è riuscita a reclutare medici e infermieri e lei no? L’abbiamo fatto per tutti. Bocha quindi lo ha invitato a imporre nuove restrizioni e un rappresentante del Partito Democratico si è opposto a un altro rifiuto: Quando ho fatto il blocco, le mie strade sono state bruciate!! Senza bevande rinfrescanti ci sarebbero stati più scontri. E il ministro gli ha suggerito di distinguere: ristoranti veri – una cosa, lavoro nero – un’altra. Eppure ti ricordi che il governo ha aiutato tutti a marzo. Sullo stallo nello scontro con la Compagnia. Il Ministro degli Affari Esteri Luigi Di Mayo frusta a distanza De Luca: Immagini spaventose provengono dalla Compagnia, gli ospedali stanno crollando, non è uno scherzo tra chi è più sceriffo.

READ  Kovid, morto il designer giapponese Kenzo: chi era e cosa faceva

Giuseppe Conte riconosce importanti sacrifici che cosa serratura leggera il paese richiede cittadini. Banachini, Zaya e Fedrigo hanno preso decisioni coordinate che pongono l’accento sul commercio, l’assemblea e la mobilità. Eppure oggi, più tardi analisi dei dati nella sala di controllo, Emilia-Romagna, Veneto e Friuli-Venezia Giulia molto probabilmente passerà a maggior grado di vigilanza. Il problema è che Il dpcm prevede un risarcimento per le chiusure nazionali, non per quelle decise dai governatori. E il presidente della Conferenza delle Regioni di Bonachini chiede al governo un tavolo speciale.

13 novembre 2020 (modifica il 13 novembre 2020 | 07:12)

© LA RIPRODUZIONE È VIETATA

More from Agapeto Napolitano

Il prossimo confronto tra Trump e Biden avverrà a distanza, ma Trump dice che non ci andrà

Il prossimo confronto televisivo tra i due principali candidati alla presidenza degli...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *