Benetton: Edition, cambio al vertice, Lagi sarà presidente – Economy

Cambiamenti al vertice di Edizione, la cassaforte della famiglia Benetton. Enrico Lagi diventerà il nuovo presidente della campagna, in sostituzione di Gianni Mion, con il mandato di “supportare la giunta nel proseguire e consolidare il processo di rinnovamento e rafforzamento della strategia sociale”. La decisione, annunciata questa sera, conferma le voci circolate ieri sul possibile arrivo degli ex commissari Leone e Alitalia anche per aiutare a risolvere il dossier Aspi (controllato da Atlanta, di cui l’Edizione possiede il 30,25% tramite Cynthia). con fondi Macquarie e Blackstone.

Lagi, la cui nomina a consigliere di amministrazione e presidente del consiglio di amministrazione sarà formalizzata in assemblea entro il 30 novembre, avrà uno specifico mandato per “supportare il consiglio nel proseguire e consolidare il processo di rinnovamento e rafforzamento della strategia sociale”. Avrà il potere di “supervisionare e coordinare strategicamente” i principali progetti e documenti aziendali; il processo funzionale di aggiornamento e rafforzamento della strategia sociale; il rapporto tra la società e le sue controllate o collegate, nonché le relazioni esterne della società; relazioni istituzionali e comunicazione esterna. “Si tratta di una chiara scelta tecnica a favore di un professionista con un forte approccio istituzionale che gode della piena fiducia di tutti i membri della famiglia e del consiglio di amministrazione”, chiarisce la pubblicazione, spiegando che la nomina di Lagi guiderà l’azienda anche verso una futura definizione manageriale che possa accompagnare una campagna a lungo termine ”. Con questo cambio, Mion, storico manager della Benetton, confermato a luglio dal presidente ma senza poteri esecutivi, va in pensione in attesa di nuova pubblicità. Mion termina i suoi incarichi di amministratore e presidente “di comune accordo” con la società, che gli rende “un ringraziamento speciale per la lunga collaborazione iniziata nel 1986 e (fatta eccezione per la pausa tra il 2016 e il 2019) che è continuata fino ad oggi”.

READ  "La BCE può fare qualsiasi cosa, prendere una decisione in poche settimane" - Economia

RIPRODUZIONE VIETATA © Copyright ANSA