500 euro PC e bonus online come lo chiedi. Applicazione e requisiti

Dettagli riguardanti bonus PC, tablet e internet che è di grande interesse per gli italiani, con domande per Fase 1 che può essere immaginato a partire da 19 ottobre 2020.

Sconto non verrà applicato in negozio, l’operatore si occuperà di tutto tramite la piattaforma Infratel, che gestisce il voucher Ministero dello Sviluppo Economico.

Piano voucher per famiglie meno abbienti insieme a un piano di mobilità scolastica 600 milioni di euro a favore della digitalizzazione dell’Italia.

Vediamo insieme come e quando fare domanda voucher per pc su tablet e voucher online, requisiti e come funziona.

Bonus PC e tablet: sulla piattaforma Infratel offre agli operatori

Da giovedì 8 ottobre Piattaforma Infratel realizzato in collaborazione con Invitalia Italia per l’accreditamento operatori di telecomunicazioni interessati ad offrire ai consumatori un cosiddetto bonus per PC e tablet e un bonus online per il collegamento di almeno 30 Mbps.

Il bonus PC di 500 euro è riservato alle famiglie con Basso Ise, fino a 20.000 euro.

Su questa piattaforma gli operatori telefonici caricheranno le loro offerte relative al bonus, ma solo dal 19 ottobre chi fosse interessato potrà richiedere l’accesso al voucher.

Quindi non dovrai andare nei negozi di elettronica, quindi gli operatori telefonici si occuperanno di tutto.

Bonus per PC o tablet: come candidarsi

Il bonus online non sarà in forma di denaro, ma sconti. Devi completare per modulo da inviare al chiamante selezionato per notificare l’accettazione dell’offerta e la conformità.

Fornitoauto-testimonianza sui profitti dell’Isee.

L’applicazione verrà inviata all’operatore tramite uno dei canali di vendita a disposizione dell’operatore (Internet, servizio clienti, ecc.).

READ  Con PayPal acquisti direttamente in bitcoin (in 26 milioni di negozi). Cosa sta cambiando

In particolare sarà necessario affermare:

  • che si desidera utilizzare il modem / router fornito dall’operatore o, al contrario, si desidera acquistare / utilizzare il modem / router di propria scelta;

La dichiarazione deve essere accompagnata da:

Bonus per PC o tablet e bonus online: cos’è e come funziona

La misura prevede il pagamento per le famiglie a basso reddito (reddito Isee inferiore a 20mila euro) un contributo massimo di 500 euro, che comprende:

Vengono riconosciuti solo un computer e un bonus famiglia online. Inoltre, i contributi non possono essere effettuati esclusivamente per l’attribuzione di un tablet o personal computer, in assenza di sottoscrizione di contratti per la fornitura di servizi di comunicazione.

In caso di recesso dal contratto per cessione di altro operatore, il beneficiario conserva il tablet o personal computer fornito dall’operatore originario. L’operatore entrante fornirà il servizio di connessione solo per l’importo residuo del ticket.

Questa è la prima fase del progetto ad essere annunciata esaurimento: sono stati evidenziati 204 milioni di euro che può ospitare 480 famiglie sui 2,2 milioni di persone ammissibili.

Poi anche quelli che ce l’hanno Vedo fino a 50.000 euro (200 euro per una connessione veloce) e aziende (fino a 2.000 euro per servizi di connessione di almeno 30 Mbps o 1 Gbps).

Specifiche di PC e tablet

I destinatari del bonus per un computer o tablet dovranno scegliere un numero di dispositivi offerti dall’operatore, che devono soddisfare Specifiche.

Per un PC:

  • Schermo: dimensioni superiori a 14 pollici, risoluzione HD (1366 × 768) o superiore, memoria interna (disco o unità a stato solido) 256 GB e superiore;

Sul tablet:

READ  OnePlus 8T arriva oggi alle 16:00, pre-presentato con Nord Special Edition e Buds Z.

  • Schermo: dimensioni superiori a 10 pollici, risoluzione Full-HD (risoluzione minima lato corto: 1080 pixel) o superiore, memoria interna da 64 GB e superiore;

I destinatari del bonus per un computer o tablet acquisiranno la piena proprietà del computer o tablet in 12 mesi dalla data di sottoscrizione del contratto.

More from Amando Gentile

Sono previste multe anche per chi non parla al cellulare

Una delle principali cause di incidenti stradali nel nostro Paese è l’utilizzo...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *