22 si fermarono, le finestre andarono in frantumi e i cassonetti presero fuoco

Ventidue persone sono stati fermati a Parigi dopo collisioni fra polizia ei manifestanti sono scesi di nuovo in piazza contro la legge sulla sicurezza. “Grazie alle forze di polizia mobilitate oggi”, ha scritto su Twitter il ministro degli Interni. Gerald Darmanin – che in alcuni casi ha affrontato persone molto crudeli: 22 persone sono già state fermate “.

La dimostrazione di oggi è iniziata a Cancelli lilla, nella parte orientale della capitale francese, quando gruppi giovanili e rappresentanti sindacali si sono riuniti con l’intenzione di recarsi Piazza della Repubblica. La manifestazione è stata convocata da sindacati, giornalisti e gruppi per i diritti umani, nonostante il parlamento abbia annunciato lunedì che continuerà a rivedere l’articolo 24 nella sua interezza. la legge, che limita le sparatorie agli agenti di polizia e che gli attivisti vorrebbero abolire del tutto.

Ma aalmeno la metà del corteo non raggiungerà il set point di Place de la République a causa di gravi incidenti sulla strada dove diverse auto sono in fiamme. I vigili del fuoco si precipitano nell’area luogo di Gambet dove, secondo la prefettura, “è in corso un grande incendio”. Danno serio blocco nero, molto più di una settimana fa, almeno 400-500.

Il disegno di legge include anche una serie di altre misure controverse, come l’allargamento video sorveglianza polizia durante le manifestazioni, ad esempio, con l’aiuto di droni. Il governo afferma che la legge è progettata per garantire la sicurezza degli agenti di polizia. Gli scontri di oggi sono avvenuti dopo le proteste a livello nazionale della scorsa settimana, che, secondo il ministero dell’Interno, hanno raccolto circa 130.000 persone. Secondo gli organizzatori, sono state circa 500.000 le persone che sono scese in piazza. Nel tentativo di allentare le tensioni il presidente Emanuel Macron ieri ha annunciato che all’inizio del prossimo anno avrebbe creato una piattaforma online attraverso la quale le persone avrebbero potuto denunciare la discriminazione, ad esempio, da parte delle forze dell’ordine.

Ultimo aggiornamento: 18:25


© LA RIPRODUZIONE È VIETATA

READ  Trump vuole che il governatore della Georgia lo aiuti a cancellare il voto

Liberatore Esposito

"Appassionato di birra. Evangelista di zombi. Appassionato di cultura pop impenitente. Scrittore incurabile. Introverso."

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *